LA PRIMA CASA COMUNALE

| di Evaristo Sparvieri
| Categoria: Storia
STAMPA
Lo sapevi che, anticamente, allorchè l'agglomerato urbano di San Salvo, venne eretto a Comune, ebbe il suo primo ''Municipio'', con ubicazione a fianco della Chiesa Parrocchiale, intitolata a San Giuseppe, e precisamente ove poi venne costruito il vecchio edificio scolastico, attualmente adibito ad Uffici Comunali, staccati dalla sede principale di Piazza Giovanni XXIII ? Esso era costituito da un povero e semplice fabbricato ,di altezza piuttosto bassa, facente unico corpo con l 'antica ''scuola elementare'', andata distrutta , intorno agli inizi degli anni 1900 , in seguito ad incendio , causato da incuria di un insegnate che lasciò, in aula, un braciere, con carboni ardenti, usato quale mezzo di riscaldamento, durante le ore di lezione. Il pavimento di tutto lo stabile (municipio e scuola) era costituito da tavole di legno, (sorrette, pur esse, da travi di legno), e se i locali del Municipio vennero risparmiati dalle fiamme, non solo lo si deve al pronto intervento dei soccorritori, ma principalmente, perché fra i locali della scuola e quelli del Municipio, non vi erano porte di intercomunicazione. Il vecchio Municipio, comprendeva una sola camera, con attiguo angusto corridoio, che fungeva da anticamera, aereata ed illuminata da una piccola finestra che dava sulla piazza antistatnte il Municipio stesso. Vi si accedeva per mezzo di una scalinata esterna ( con relativo pianerottolo), che, formata da vecchia e grezza costruzione in muratura, mostrava evidenti segni di abbandono e di povertà. A poca distanza, e quasi di fronte alla scalinata, vi era la ''cisterna comunale'' atta a raccogliere l'acqua piovana della zona e, specialmente, quella proveniente dal tetto della chiesa: acqua, che poi, veniva adoperata per i vari usi dalle gente del luogo. Detta cisterna, con moltaprobabilità, venne realizzata dai Monaci Cistercensi: fondatori di questo nostro nucleo abitato. Nella parte sottostante tutto lo stabile, vi funzionava la ''Taverna Comunale'' costituita da un unico ed umido seminterrato,con pavimento di terra battuta, e che serviva a dare asilo ai forestieri di passaggio ed alle cavalcature, di cui essi ne facevano uso per i loro viaggi. Tutta la costruzione , è stata demolita verso la fine degli anni venti, per dare luogo alla costruzione del nuovo edificio scolastico, ora occupato dagli Uffici Comunali, come già detto in precedenza. Gli Uffici Comunali, poi, non ebbero più stabile dimora( esercitando le loro funzioni in locali presi in affitto da privati cittadini), fino a quando, nel secondo dopoguerra, le Amministrazioni Comunali, non provvidero alla realizzazione dell' attuale Municipio di Piazza Giovanni XXIII. Nella foto una scolaresca sansalvese attorno agli anni '20 - Foto Archivio Fam. Marzocchetti




Evaristo Sparvieri

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK