IN...VITO A RIDERE PER DIGERIRE MEGLIO CON IL FESTIVAL ''GASTRUMORISTICO''

| di Mi.Ro.
| Categoria: Arte
STAMPA
''Io ho pianto davanti a una cassata... Non è strano: il cibo è passione, amore, vita'' dice Vito, alias Stefano Bicocchi, attore bolognese di grande esperienza, reinventore della sua 'Bassa' in molti personaggi che ha portato sul grande come sul piccolo schermo, ma soprattutto a teatro. Ma Vito è anche un grandissimo esperto di arte culinaria. Gastronomicamente parlando potrebbe essere il figlio segreto di Pellegrino Artusi ed Ada Boni; e invece è figlio di suo padre, che di professione fa il cuoco e mette a tavola delle vagonate di gente, ma è anche figlio di sua madre, che non è cuoca di professione ma fa delle tagliatelle che le uova si tuffano spontaneamente nella farina, pur di partecipare al trionfo. Questo spiega perché i cromosomi di Vito hanno la forma del passatello e al posto del codice genetico ci sia l'antica ricetta dei sabadoni. Proprio attorno alla passione per la cucina di Vito ruota l'edizione 2005 del Festival ''CULINARIA RISINTERRA'' che si terrà a San Salvo (Chieti) dal 2 al 6 agosto, organizzato dall'Amministrazione Comunale sotto la direzione artistica di Michele Rossi: nella sezione ''Gastrumorismo nell'Arte'' è infatti prevista la mostra ''Vito allo scottadito'', ossia un particolare omaggio alla cucina di Stefano Bicocchi: ventiquattro artisti italiani (Ballantini, Bartolucci, Battestini, Bersani, Campinoti, Cipolla, D'Ambrosio, D'Antonio, Eppesteingher, Garonzi, Iride, Meloni, Martellini, Monteferrante, Mora, Palumbo, Paparelli, Parodi, Pinaglia, Riz, Rovero, Superbi, Tonus e Valente) hanno realizzato un'interpretazione grafica delle ricette dell'attore bolognese (protagonista anche della trasmissione tv ''InVito a cena'' sul canale satellitare Gambero Rosso Channel); ricette che sarà possibile degustare, nei giorni del Festival, in alcuni ristoranti di San Salvo per la sezione ''Gastrumorismo a Tavola''. La mostra - che verrà inaugurata alle ore 19 del 2 agosto alla presenza di Vito e resterà aperta fino al 28 dello stesso mese (ingresso gratuito), presso la Casa della Cultura ''Porta della Terra'' in corso Umberto I - sarà accompagnata da un pregevole catalogo in cui gli orginali disegni si alterneranno alle ricette di Stefano Bicocchi. Il particolare ed originale viaggio umoristico (a tema enogastronomico, ovviamente) nell'arte, a tavola, nella letteratura (con il concorso ''Penne comiche'' per racconti umoristici brevi) e nello spettacolo, prosegue con alcuni ''gustosi'' appuntamenti gratuiti di intrattenimento in piazza Papa Giovanni XXIII (Sergio Sgrilli il 2 agosto, Antonio Rezza il 3, La Ricotta il 4 e Stefano Nosei il 5, quest'ultimo con il recital ''Mi ricordo lasagne verdi'') per concludersi il 6 agosto con il tradizionale concorso per comici a tema gastronomico, primo ed unico in Italia: con lo slogan ''Lardo ai giovani'', sarà lo stesso Vito a presentare i 6 concorrenti del ''Premio GastrHomoRidens'' che vedrà anche la partecipazione, in qualità di ospiti d'onore, di Davide Ricci - il vincitore del concorso dello scorso anno - e di Giovanni Cacioppo (con le esclusive ricette di Testa di Cane). Durante quest'ultima serata verrà anche premiato il vincitore del concorso ''Penne comiche''. Insomma, cosa volere di più per l'estate? Buon divertimento e... prosit! Per maggiori informazioni rivolgersi al Direttore Artistico (Michele Rossi, tel/fax 0735.633410, culinariarisinterra@libero.it) o all'Assessorato alla Cultura del Comune di San Salvo (centralino tel. 0873.3401).

Mi.Ro.

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK