Soliti 'problemi di ferragosto' per il biotopo, ma bilancio meno pesante degli altri anni

Alcuni pali di legno usati per i falò

| di Antonino Dolce
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

È meno amaro del solito il bilancio di ferragosto per il biotopo costiero di San Salvo Marina, ma i problemi legati all'inciviltà restano.

Anche quest'anno alcune parti in legno delle varie strutture della riserva naturale sono state divelte e usate per i falò sulla spiaggia. A essere presi di mira soprattutto i pali di sostegno della rete a protezione del box dato alle fiamme diversi anni fa e quelli perimetrali recanti i cartelli segnaletici; estirpate anche alcune assi della passerella più a nord per raggiungere la spiaggia.
I resti dell'incivile approvvigionamento di legna da ardere sono stati poi ritrovati sulla spiaggia dal personale che gestisce l'area.

Nonostante la gravità del fatto, i danni di quest'anno sono molto minori rispetto alle precedenti estati. L'anno scorso gran parte della staccionata fu divelta per essere bruciata, nonostante le pesanti basi di cemento.

Michele Ciffollilli, responsabile dell'area, spiega: «Sicuramente è andata meglio degli altri anni, si spera che un giorno non accada più per niente. I pali segnaletici perimetrali ormai sono tantissime volte che siamo costretti a ripiantarli. C'è da fare un ringraziamento all'amministrazione comunale che crede in quest'area e ha aumentato i pattugliamenti evitando le gravi situazioni passate».

Antonino Dolce

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK