Gestione delle multe della Polizia Municipale, in quattro agli arresti domiciliari

Sviluppo di un'indagine condotta a San Salvo da Guardia di Finanza e Polizia Giudiziaria-Aliquota Carabinieri

| di a cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Sono 4 le persone finite agli arresti domiciliari, vigili urbani di San Salvo, tra i quali il vecchio comandante. Si tratta di Benedetto Del Sindaco, Carmela Alba Felice, Dino Di Fabio e Angela Monaco.

Le misure cautelari arrivano nell'ambito di un'indagine, condotta dalla sezione di Polizia Giudiziaria-Aliquota Carabinieri e dalla Guardia di Finanza della Compagnia di Vasto, sfociata in 6 avvisi di garanzia contestati nel luglio del 2013, inchiesta partita da un esposto presentato alla Procura della Repubblica di Vasto alcuni mesi addietro. A coordinarla i sostituti procuratori David Mancini ed Enrica Medori.

I fatti risalgono agli anni tra il 2008 e il 2011 e riguardano la gestione delle multe elevate dalla Polizia Municipale.

"Dalle indagini - si legge in una nota della Procura di Vasto - è emersa l’esistenza di un vincolo associativo tra gli agenti indagati, i quali sono accusati di molteplici reati tra cui: associazione a delinquere, peculato, falso, abuso d’ufficio, accesso abusivo al sistema informatizzato del Pubblico Registro Automobilistico, nonché reati di minaccia a pubblico ufficiale e di violenza a terzi soggetti a conoscenza dei fatti, al fine d’impedire l’accertamento dei delitti da loro commessi e l’esistenza del connubio criminale in
essere tra loro. In particolare gli agenti avrebbero omesso la riscossione in tutto o in parte di somme dovute all’Ente per sanzioni amministrative al Codice della Strada; avrebbero formato atti falsi per far risultare pagati alcuni verbali mediante versamento di somme su c/c risultati successivamente inesistenti e, talvolta, avrebbero modificato l’importo della sanzione prevista dalla normativa per appropriarsi del surplus ovvero per fare sconti indebiti o omesso di spedire alcuni verbali permettendo così al contravventore di esimersi dal pagamento della sanzione amministrativa, con conseguente danno per le casse comunali".

Entro 5 giorni dovrà essere fissato l'interrogatorio delle quattro persone coinvolte, davanti al giudice Gargarella del Tribunale dell'Aquila che ha la competenza sul caso.

A difendere gli arrestati sono gli avvocati Giovanni e Antonello Cerella, Fiorenzo Cieri e Clementina De Virgiliis.

IL BLITZ DEL LUGLIO 2013 - È scattato quando era ancora notte il blitz della Guardia di Finanza di Chieti. Alle 4 gli uomini - circa 30 - del Nucleo Tributario hanno iniziato le perquisizioni nelle abitazioni di alcuni agenti della Municipale, in Comune e negli uffici del comando dei Vigili urbani di San Salvo. Al loro arrivo i dipendenti comunali sono stati invitati a non usare computer e l'accesso in rete fino a nuove disposizioni. Diversi i documenti portati via dal Comune in un sacco nero.

Le indagini però si sono soffermate sulla sede dei Vigili urbani. 

a cura della redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK