Pista ciclabile: il M5S chiede l'affissione del regolamento

Il pedone è tenuto a risarcire il ciclista che cade per schivarlo

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

«Il pedone che invade la pista ciclabile risarcisce il ciclista che cade per schivarlo». È quanto stabilito dalla sentenza n. 35957 del 19.08.2014. Il Movimento 5 Stelle di San Salvo, in virtù della stessa, incalza l'amministrazione comunale sull'affissione del regolamento da tenere all'interno della pista ciclabile che collega San Salvo Marina e Vasto Marina. 

«La responsabilità - recita la sentenza - scatta anche se tra il pedone e il ciclista non c’è stato alcun contatto e i due non si sono neanche sfiorati. Se, infatti, il danneggiato è caduto proprio per evitare l’ostacolo, va risarcito comunque».

Sulla pista ciclabile che collega le due località di mare la presenza di pedoni e sportivi che corrono è ormai cosa nota. Spesso, camminano in gruppo incuranti della natura della pista e - addirittura - si mostrano infastiditi dai ciclisti che preannunciano il proprio arrivo con il campanello.
Il M5S per questo giustifica la propria richiesta con il fine di «garantire una fruizione del bene pubblico da parte di tutti e senza che nessuno prevalichi l'altro». 

Dal 28 luglio i vigili urbani sono stati dotati di bici elettriche. Il Movimento 5 Stelle fa notare come queste possono essere usate per maggiori controlli proprio sulla ciclabile.

I pedoni della pista ciclabile sono avvisati.

redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK