Italo Gizzi: «Sono certo che sia mia figlia, me lo sento»

Oggi l'esame del Dna a Chieti

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

«Sono certo che sia lei, me lo sento. La cosa che mi tormenta è che è poco distante da casa, ma soprattutto sono luoghi che sono stati battuti da chi la cercava. Non riesco a trovare pace ma io non mi muovo da qui, aspetto finché non mi daranno delle risposte». Italo Gizzi - nelle dichiarazioni rilasciate all'Ansa - è convinto che il corpo trovato ieri sotto un viadotto dell'A14 sia quello di sua figlia Eleonora, 34 anni, scomparsa da casa il 28 marzo scorso.
Il genitore nel pomeriggio di ieri è arrivato sul posto, ma è stato fermato dalla Polizia municipale che bloccava la strada.

Saranno decisive le prossime ore. A Chieti verrà effettuato l'esame del Dna e, in seguito, l'autopsia.

redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK