SASI e Autolinee Cerella chiuso il cerchio delle nomine

Scutti lascia con un utile di 4 mila euro e 25 milioni di risarcimento chiesti dal Ministero dell'Ambiente

| di Antonia Schiavarelli
| Categoria: Attualità
STAMPA

Si è chiuso il cerchio delle nomine politiche, che badano più alle appartenenze che alle competenze. E' stato infatti eletto, il nuovo consiglio di amministrazione della SASI, ente gestore del sistema idrico nella provincia di Chieti.

Nuovo presidente Gianfranco Basterebbe, ex sindaco di San Vito Chietino ed esponente del Pd, che è stato eletto all’ unanimità. Nel nuovo Cda entrano anche Paola Tosti giornalista di Piazza Rossetti testata giornalistica web diretta dal Presidente del Consiglio comunale di Vasto Giuseppe Forte, per il centrosinistra, Patrizia De Santis, centrodestra, ex sindaco di Castel Frentano. Le nomine sono state fatte a Lanciano lunedì scorso nel corso dell’assemblea dei 76 sindaci aderenti alla Sasi. 

Passa la mano Domenico Scutti, anch'esso espressione del centro-sinistra, che lascia l'ente con un bilancio finanziario 2015 che ha un utile di 4.789 euro. Pende però, sulla testa dell'ente e quindi dei cittadini, un maxi risarcimento al ministero dell'Ambiente per 25,6 milioni di euro, per il malfunzionamento di ben 12 depuratori. 

Il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca (centrodestra), intervenuta all'assemblea afferma, "Auspico una totale discontinuità con la gestione passata, mi auguro che ci siano nuovi investimenti, ne abbiamo davvero bisogno, alla marina andrebbero cambiate tutte le reti fognarie, inoltre in alcune aree della città ci sono da compiere dei lavori improcastinabili. Ci sono interi quartieri che d'estate sono costretti a razionare l'acqua. Mi auguro davvero un cambio di gestione e di obiettivi ed una maggiore attenzione agli investimenti, meno clientelismi o assunzioni facili, più trasparenza anche nella gestione del personale".

Intanto alle Autolinee Cerella, importanti per il vastese, collegato grazie ad esse al Molise e alla Campania, alla cui presidenza è stato nominato l'ex sindaco di Cupello Angelo Pollutri, attuale coordinatore della campagna elettorale del candidato del centro-sinistra, a quattro mesi dalla sua nomina, i sindacati tornano ad alzare la voce e a chiedere risposte, rispetto ai disagi in cui l'azienda versa da anni.

I segretari generali Fit Cisl, Alessandro Di Naccio, Uiltrasporti, Giuseppe Murinni, e Faisa Cisal, Luciano Lizzi, hanno insistito su "tutte le problematiche presenti in azienda che danneggiano quotidianamente i lavoratori: il parco macchine inadeguato, le fermate non a norma, il controllo dell’evasione tariffaria inesistente, la pulizia delle macchine sempre più superficiale e la mancata consegna del vestiario estivo. I sindacati, inoltre hanno chiesto di migliorare l’organizzazione del lavoro, in particolare la rotazione e l’attribuzione dei turni, e la definizione del premio di risultato, come previsto dal Ccnl”. Problemi attualmente irrisolti, "I sindacati avevano già rilevato la limitata volontà da parte dell’azienda di accogliere le richieste sindacali e di accordarsi con i normali strumenti della contrattazione e della concertazione”, continua il comunicato dei sindacati, che in attesa di risposte, non escludono lo sciopero.

 

 

 

Antonia Schiavarelli

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK