La cittadinanza attiva degli studenti del Mattioli

"A scuola di OpenCoesione", SanSalvo.net accanto al Mattioli per monitorare finanziamenti europei. Sotto osservazione la bonifica della discarica del Bosco Motticce

| di Antonia Schiavarelli
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Gli studenti del Mattioli, praticano la cittadinanza attiva, partecipando al progetto nazionale "A scuola di OpenCoesione", monitorando i finanziamenti pubblici e come questi vengono spesi.

Sotto la lente d'ingrandimento degli studenti del Mattioli, il progetto di bonifica della discarica RSU del Bosco Motticce. Da qui la collaborazione con SanSalvo.net che da anni si occupa di argomenti ambientali riguardanti il nostro territorio, diventando per gli studenti punto di riferimento per l'acquisizione di informazioni e dati.

La bonifica della discarica del Bosco Motticce, probabilmente uno dei pochi siti a livello regionale già completamente bonificati, venne finanziata da Fondi Por Fesr 2007/2013, per un ammontare di 2.150.000,00 euro nel 2013. Sono proprio questi finanziamenti ad essere oggetto di studio e monitoraggio degli studenti del Mattioli. 

Circa l'80% dei finanziamenti dell'Unione Europea, giungono a buon fine, il 20% non vengono spesi, o "si perdono per strada". 

Oggi l'indagine si è spostata sul campo, con una visita alla discarica del Motticce, accompagnati dal professor Giuseppe Gallo, dall'assessore all'ambiente Angiolino Chiacchia e da Dino Di Fabio della Polizia Locale che si occupa prevalentemente di tematiche ambientali nello svolgimento del suo lavoro, che hanno illustrato in che modo si sono svolti i lavori di bonifica.

Dal sito erano ben visibili le discariche del CONIV e la discarica abusiva ex-Sapi (leggi), che dovrà essere presto caratterizzata per terminare l'opera di bonifica dell'intera area, come ha affermato l'assessore Chiacchia.

La mattinata è continuata con la visita al Civeta, dove la Cupello Ambiente ha da alcuni mesi terminato la terza vasca per stoccare i rifiuti provenienti dai 35 comuni del Vastese.

E' stato Rocco Bonassise amministratore della Cupello Ambiente, ad accompagnare e spiegare agli studenti come i rifiuti che lì giungono vengono trattati e come oggi vengono progettate e costruite le discariche, i controlli che vengono compiuti affinché i rifiuti non vadano ad inquinare l'ambiente circostante, l'attenzione che viene posta in ogni singolo passaggio, a differenza di quanto accadeva fino a qualche decennio fa, quando veniva semplicemente scavato un fosso e lì venivano gettati rifiuti in modo indifferenziato, senza alcuna attenzione all'ambiente e all'inquinamento che quel comportamento comportava.

Una mattinata di insegnamento sul campo, grazie alla quale gli studenti del Mattioli hanno conosciuto il loro territorio, il modo in cui i rifiuti sono stati gestiti in passato e il modo in cui sono gestiti nel presente.

Cittadini oggi indubbiamente più consapevoli dei luoghi in cui vivono, perchè solo attraverso la conoscenza si può essere non solo studenti migliori, ma cittadini migliori.

Per questo SanSalvo.net affianca e sostiene questi progetti in modo completamente gratuito, perchè informare e far conoscere il territorio è il nostro principale obiettivo.

 

 

 

 

Antonia Schiavarelli

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK