L'11 giugno al voto. Come si vota?

Entro il 2 maggio i cittadini comunitari residenti a San Salvo dovranno iscriversi nelle liste elettorali aggiunte per poter votare

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Entro il 2 maggio i cittadini comunitari residenti a San Salvo, dovranno iscirversi nelle liste elettorali aggiunte, per avere diritto ad esprimere il proprio voto alle elezioni amministrative che si terranno l'11 giugno prossimo, per il rinnovo del Consiglio Comunale.

Ma come si vota?

Per il rinnovo del Consiglio Comunale nelle città al di sopra dei 15.000 abitanti è possibile esprimere così il proprio voto:

La scheda riporta i nomi e i cognomi dei candidati a sindaco in un apposito rettangolo sotto il quale sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato. L'elettore può votare:

- per un candidato a sindaco, con un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste collegate (con un segno sul relativo contrassegno); in questo caso il voto è valido sia per il candidato sindaco sia per la lista collegata scelta;

- per un candidato a sindaco e per una lista non collegata: il voto così espresso è attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista prescelta non collegata (voto disgiunto);

- per un candidato a sindaco, con un segno sul relativo rettangolo, non segnando alcun contrassegno di lista: il voto è attribuito solo al candidato sindaco; - per una delle liste tracciando un segno sul relativo contrassegno: il voto così espresso è valido sia per la lista sia per il candidato sindaco collegato;

- solo per candidati alla carica di consigliere comunale, scrivendone il nominativo nelle righe stampate a fianco del contrassegno della lista di appartenenza dei candidati votati, anche senza segnare il contrassegno della lista stessa. Ogni elettore può manifestare non più di due voti di preferenza per candidati alla carica di consigliere comunale ma queste devono riguardare candidati di sesso diverso, a pena di annullamento della seconda preferenza.

E' quindi possibile (non obbligatorio) nei comuni al di sopra dei 15.000 abitanti esprimere una doppia preferenza di genere, votare quindi per un uomo ed una donna.

Qualora nessun candidato abbia conseguito la maggioranza assoluta dei voti validi, per l'elezione del sindaco si procede al turno di ballottaggio tra i due candidati più votati, la cui data è stata stabilita nel 25 giugno.

Si ricorda che il certificato elettorale, qualora sia stato smarrito, può essere richiesto presso gli uffici dell'anagrafe in piazza Papa Giovanni XXIII. 

Fonte ANSA

Redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK