La Polizia Locale interviene sul rispetto della normativa in materia di propaganda elettorale

L'intervento nel pomeriggio degli agenti della Polizia Locale nelle sedi elettorali

| di Antonia Schiavarelli
| Categoria: Attualità
STAMPA
Immagine di repertorio

Non e' passata inosservata l'attivita' della Polizia Locale compiuta questo pomeriggio per il controllo delle affissioni negli spazi elettorali per la propaganda elettorale, da parte degli schieramenti scesi in campo per le prossime elezioni amministrative.

Gli agenti hanno invitato i candidati di tutti gli schieramenti, all'osservanza delle leggi in materia di propaganda elettorale, che prevedono le affissioni a fini elettorali solo negli spazi deputati.

E' una legge del 1956 la n.212 che stabilisce i criteri "Dal trentesimo giorno precedente la data fissata per le elezioni è vietata ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne indicanti le sedi dei partiti. È vietato, altresì, il lancio o il getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico e ogni forma di propaganda luminosa mobile".

Le gigantografie apparse nell'ultimo mese sono state prontamente tolte nell'ultima settimana, sono rimaste invece alcune immagini proprio nelle sedi elettorali ed è su queste che l'attenzione della Polizia Locale si è adoperata, affinchè la campagna elettorale che si andrà a disputare avvenga nel rispetto delle norme in materia.

Se i partiti non si adegueranno è la stessa norma a prevedere una contravvenzione: "La contravvenzione alle norme del presente articolo è punita con l'arresto fino a sei mesi e con l'ammenda da lire 100.000 a lire 1.000.000 (14)".

 

 

Antonia Schiavarelli

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK