Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Progetto Legambiente Enel per aiutare gli allevatori colpiti dal terremoto

| di Legambiente
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
Vi segnaliamo un progetto lanciato da Legambiente ed ENEL per aiutare gli allevatori colpiti dal terremoto del 2016 e dalla nevicata del 2017. Questa iniziativa prevede ulteriori step e questa prima fase necessiterebbe di un pò di visibilità mediatica da parte vostra per farlo conoscere maggiormente.
 

 

IL PROGETTO

Questo progetto è realizzato in collaborazione fra ENEL e Legambiente e intende aiutare alcuni allevatori del centro-Italia colpiti pesantemente dal sisma del 2016 tramite una piattaforma di crowfonding denominata Planbee.bz https://www.planbee.bz/it/ che permette a chiunque di “donare” anche un piccolo contributo per finanziare l'acquisto di macchinari o attrezzature necessarie agli allevatori selezionati. Alle donazioni sul web si aggiungeranno quelle di Enel, affinchè i progetti di rinascita possano diventare realtà e in pratica il valore totale del “contributo” verrà raddoppiato. In Abruzzo è stata attivata una iniziativa per Teresa Piccioni, unallevatrice della frazione di Pietralta, nel comune di Valle Castellana (Teramo): la sua azienda è stata colpita dal terremoto del 2016 e dalla neve dell’inverno 2017. Si tratta di una azienda che ha 450 tra capre e pecore e alleva anche bovini, polli, conigli e galline. La signora Piccioni che gestisce l'azienda ereditata dal suocero, ha 47 anni e tre figli uno di 21, uno di 18 e un altro di 16 anni. Il loro lavoro quotidiano è molto faticoso, ma fatto anche di passione e concretezza che coinvolge tutta la famiglia: il suocero, il marito e i tre figli. Si tratta di persone che credono il quello che fanno e che vogliono restare a Pietralta, anche se è un paese isolato in mezzo alle montagna colpito pesantemente dal sisma.Grazie al progetto “Alleva la speranza” sarebbe possibile acquistare un silos, un carro di mungitura e un carro miscelatore per il mangime in modo da alleviare un po' il lavoro dell'azienda.
L'azienda alleva e cerca di tutelare capre di una razza particolare: quella abruzzese del Teramano, si tratta di animali dotati di manto nero e alle estremità inferiori bianco, sul muso questa razza mostra una striscia caratteristica nera e guance bianche. Sono animali “rustici” che resistono al freddo delle montagne e sono dotati di grande forza e adattabilitàL'intenzione è reintrodurre e diffondere sempre di più questa tipologia,cercando di creare anche un biodistretto legato all'allevamento. Aiutando questa azienda con il progetto “Alleva la speranza”, si sostiene tutta la zona del teramano a rilanciare la sua economia dopo i tragici fatti del sisma di due anni e mezzo fa e la nevicata del 2017 che devastò pesantemente quei territori e che ha lasciato danni ancora visibili.

Il terremoto ha colpito pesantemente l'azienda: La stalla che era in cemento e legno è stata dichiarata inagibile e l’area è diventata completamente inedificabile (quindi classificata come R4). Tutta la zona di Pietralta è a rischio frana. Nella località di Valle Castellana sembra di essere ancora in piena emergenza. Solo a luglio sono stati avviati i lavori per le casette S.a.e. (soluzioni abitative d’emergenza). La situazione quindi è ancora critica è c'è bisogno di aiuto concreto.
Guardando al futuro, la signora Piccioni vorrebbe rilanciare l'azienda continuare a valorizzare la capra teramana, oltre a portare avanti il progetto del biodistretto, per aiutare tutta la comunità. Grazie alla campagna “Alleva la speranza” potrebbero acquistare una mungitrice mobile, per rendere meno faticoso il lavoro di mungitura delle capre, che fino ad oggi viene fatto a mano dai suoi figli. Poi servirebbe un silos, utile per immagazzinare il granturco perché non si bagni e marcisca. Un’altra urgenza è la trinciatrice: un macchinario per miscelare granturco e fieno e produrre il mangime pronto. Sembrano piccole cose, ma per queste persone sono fondamentali in un momento di difficoltà come questo, e permetterebbero di da mandare avanti l'azienda. Attualmente il piano di crowfonding è attivo da dicembre e sarà prorogato per permettere la raccolta della somma preventivata nel progetto.

Per ulteriori informazioni: https://www.planbee.bz/it/project/teresa-piccioni
 
Siamo a disposizione per ulteriori informazioni 
Cordiali saluti  
Legambiente Abruzzo Ufficio Stampa 

Legambiente

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK