Donna aggredita con sette coltellate alla coscia, "Lo avevo denunciato il giorno prima"

| di Serena Colecchia
| Categoria: Attualità
STAMPA

La loro storia era cominciata quattro anni fa e nell'ultimo anno era segnata da rotture e riprese. E' ancora molto scossa la donna di 39 anni che intorno alle ore 19 di sabato scorso è stata aggredita dal suo ex compagno e colpita sette volte alla coscia sinistra con un coltello seghettato da cucina, come confermano i referti medici. La donna era uscita per andare a consumare un caffè al bar vicino casa quando, di ritorno, è stata avvicinata alle spalle dall'uomo che l'ha aggredita col volto coperto dal quale si intravedevano solo gli occhi e che indossava un paio di guanti. L'uomo ha estratto un coltello dalla tasca e ha tentato di colpire la donna all'addome: è stato riconosciuto dalla donna da alcuni tratti somatici.

"Ho avvertito subito la situazione di pericolo e ho cercato in tutti i modi di bloccarlo", afferma la donna, "tuttavia non desisteva nel suo intento e mi ha colpito più volte alla gamba". L'aggressore si è fermato dandosi alla fuga solo dopo l'arrivo di un'auto. A quel punto la donna ha immediatamente chiamato il 118 che è intervenuto in suo soccorso ed è stata trasportata all'ospedale di Vasto dove le hanno diagnosticato ferite multiple da taglio da violenza altrui con una prognosi di nove giorni. L'episodio è solo l'epilogo di una lunga serie di minacce e ingiurie dell'ex compagno della donna nei suoi confronti. "Muori", "ti ammazzo", "impiccati", "fai schifo" sono solo alcuni dei messaggi che la vittima ha affermato di aver ricevuto da quando, a gennaio ha deciso di chiudere definitivamente la storia con il suo compagno.

All'inizio l'uomo sembrava essere premuroso e affettuoso, poco dopo ha iniziato a manifestare una eccessiva gelosia nei suoi confronti. Mentre stavano ancora insieme una volta l'ha picchiata con calci e pugni, e stanca dei maltrattamenti, soprattutto verbali, la vittima lo scorso maggio ha trovato il coraggio di lasciarlo una prima volta. Una storia che si trascina da tempo e che sfocia il 12 gennaio scorso con la prima denuncia per minacce, ingiurie, lesioni e molestie. Una seconda istanza arriva lo scorso 8 marzo, il giorno prima dell'aggressione, questa volta per stalking. L'uomo si apposta sotto casa sua, la pedina e la controlla. "Sono mesi che ho paura a uscire di casa", dice la donna, "sono molto provata psicologicamente, mi sento impotente. Spero che i tempi si velocizzino e che possa tornare a stre tranquilla". Il caso è nelle mani dei carabinieri e dalla Procura di Vasto.

Serena Colecchia

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK