Carenza di personale amministrativo al Tribunale, 'boccata d'ossigeno' in arrivo

Da giugno rinforzi all'organico. Resta comunque confermato lo 'stato di agitazione permanente' dell'Ordine degli Avvocati

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Dal mese di giugno 'boccata d'ossigeno' in arrivo per il personale amministrativo del Tribunale di Vasto che tante difficoltà, per via di gravi carenze d'organico, sta determinando nella gestione della 'macchina giudiziaria'.

Lo si evince da una nota trasmessa dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati.

"Prosegue senza sosta - si legge nel documento - l'attività che il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Vasto sta portando avanti per porre rimedio alle note criticità che ormai da tempo attanagliano il Palazzo di Giustizia, paralizzato da una elevata carenza di personale in virtù del provvedimento statale che ne ha disposto la soppressione, posticipata con l'ultima proroga al 2021.

Lo scorso martedì 14 maggio, dopo che l'assemblea straordinaria degli avvocati di Vasto aveva proclamato uno stato di agitazione permanente, una delegazione del Consiglio dell'Ordine e della locale sezione dell'Aiga, Associazione Italiana Giovani Avvocati, nelle persone del presidente avv. Vittorio Melone e dell'avv. Rosario Di Giacomo è stata ricevuta dal sottosegretario alla Giustizia, avv. Vittorio Ferraresi (M5S). All'incontro, favorito dal presidente nazionale dell'Aiga, avv. Alberto Vermiglio, erano altresì presenti il direttore generale del Ministero di Giustizia, dott. Alessandro Leopizzi, il referente dell'Ufficio Legislativo del Ministero, dott. Luca Venditto oltre all'on. Carmela Grippa.

Nel corso della riunione, durata ben due ore, dopo un'analisi approfondita delle gravi criticità in essere ed una disamina del lavoro compiuto dagli uffici ministeriali nel periodo trascorso dal precedente incontro istituzionale del 12 marzo scorso con la stessa delegazione, il sottosegretario ha sollecitato gli Uffici ad una pronta soluzione in grado di porre rimedio alla carenza di organico.

Il giorno seguente, egli ha personalmente inteso rappresentare, alla delegazione ricevuta, l'individuazione di un percorso risolutivo, di natura amministrativa e legislativa, che permetta l'inserimento, sin dal prossimo mese di giugno, di ulteriore personale. A tale interlocuzione ha fatto seguito un incontro urgente, convocato a Chieti dal direttore generale del Ministero per la giornata del 21 maggio, cui hanno partecipato i vertici del ministero della Giustizia, i Capi degli uffici del Distretto di L'Aquila, i Capi degli uffici dei Tribunali interessati dalla soppressione e il presidente del COA di Vasto Melone.

Dunque, gli sforzi sostenuti dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Vasto sono stati premiati con l'assunzione del concreto impegno, ai massimi livelli ministeriali e distrettuali, affinché con il prossimo scorrimento della graduatoria arrivi nuovo personale amministrativo sia presso la Procura della Repubblica che presso il Tribunale, entro giugno 2019".

Lo stato di agitazione - evidenzia infine il presidente Melone - prosegue, "ma bisogna prendere atto, e con soddisfazione - conclude - che ci sono novità concrete e impegni assunti, si ribadisce, ai massimi livelli".

Redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK