Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Assicurazione RC Professionale obbligatoria dal 2013

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il DPR 137/2012, con l’articolo 5, ha reso obbligatoria l’assicurazione per i liberi professionisti al fine di coprire eventuali richieste di risarcimento, inoltrate da terze parti, per danni cagionati in relazione al svolgimento della propria attività lavorativa.

L’articolo in questione recita:

  1. Il professionista è tenuto a stipulare, anche per il tramite di convenzioni collettive negoziate dai consigli nazionali e dagli enti previdenziali dei professionisti, idonea assicurazione per i danni derivanti al cliente dall'esercizio dell'attività professionale, comprese le attività di custodia di documenti e valori ricevuti dal cliente stesso.
    Il professionista deve rendere noti al cliente, al momento dell'assunzione dell'incarico, gli estremi della polizza professionale, il relativo massimale e ogni variazione successiva.
  2. La violazione della disposizione di cui al comma 1 costituisce illecito disciplinare.
  3. Al fine di consentire la negoziazione delle convenzioni collettive di cui al comma 1, l'obbligo di assicurazione di cui al presente articolo acquista efficacia decorsi dodici mesi dall'entrata in vigore del presente decreto.

La polizza, quindi, è obbligatoria per tutti gli iscritti agli ordini professionali italiani (geometri, medici, architetti, geologi, ingegneri ecc ecc) e ognuno di essi, quando riceve l’incarico dal cliente, deve essere in grado di presentare a quest’ultimo gli estremi della polizza stipulata qualora venisse richiesto. Nel caso in cui il professionista non stipulasse la polizza potrebbe incorrere in sanzioni da parte del suo ordine di appartenenza oltre a, ovviamente, dover pagare di tasca sua eventuali danni causati a terzi.

La polizza RC Professionale, anche attraverso eventuali garanzie opzionali, garantisce copertura da danni patrimoniali, responsabilità civile contrattuale, colpa grave e lieve, violazioni della privacy, colpe dei dipendenti o collaboratori, sanzioni fiscali erogate ai clienti per errori o omissioni del professionista, costi e spese legali, conduzione dello  studio, retroattività della copertura, perdita di documenti, diffamazione e ingiuria.

Data la varietà di professionisti coinvolti, le polizze sono diverse e coprono diverse garanzie. Le cose da tenere in massima considerazione sono la copertura del danno in caso di colpa grave cioè per negligenza, imperizia, imprudenza o inosservanza di leggi e regolamenti.

Molto importante è anche la franchigia, ovvero la somma che il professionista è tenuto comunque a pagare in caso di danno.

Come per le assicurazioni auto, anche la polizza RC Professionale ha un suo massimale che è un altro dei fattori da tenere in considerazione.

Di fondamentale importanza è anche la retroattività della polizza. Un professionista potrebbe infatti ricevere una richiesta di risarcimento anche per un lavoro svolto prima della stipula. Se la polizza prevede adeguata retroattività il professionista sarà coperto a patto che in fase stipula, l’assicurato dichiari di non essere a conoscenza di circostanze dalle quali potrebbero scaturire richieste di risarcimento.

Quindi in fase di analisi dei vari preventivi per la stipula della polizza RC Professionale è meglio non basarsi solamente sulla convenienza economica nello stipulare un contratto piuttosto che un altro, ma è bene analizzare tutti i fattori che potrebbero essere importanti in caso di necessità.

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK