Seggiolini antiabbandono obbligatori dal 7 novembre. Ecco come mettersi in regola

| Categoria: Attualità
STAMPA

Da ieri, giovedì 7 novembre, in tutte le auto di tutti i residenti in Italia che circolano con a bordo un bimbo con meno di 4 anni è obbligatorio avere montato un seggiolino con dispositivo anti-abbandono integrato o come accessorio.

La norma ha creato molti disagi in quanto la grande maggioranza dei cittadini erano convinti che la data di entrata in vigore fosse marzo. La norma si applica solo ai cittadini italiani o stranieri residenti in Italia, quindi chi transita per vacanza o lavoro non deve avere il sistema antiabbandono.

I sistemi in commercio

In commercio ci sono sia seggiolini con sistemi integrati che sistemi accessori universali.

I sistemi universali vanno da cuscinetti che rilevano il peso a sistemi che si allacciano alle cinture e il loro costo è di qualche decina di euro.

I seggiolini con sistemi integrati inviano notifiche tramite bluetooth a una app, che può inviare messaggi in caso di emergenza. I costi di questi modelli variano da 150 a circa 500 euro. Per questi sistemi è previsto un bonus da 30 euro che al momento non è ancora partito. Chi acquista questo tipo di seggiolino deve conservare la fattura o la ricevuta per poterlo chiedere successivamente.

Le sanzioni

Le sanzioni per i trasgressori variano dagli 81 ai 326 euro.

Domanda maggiore dell'offerta?

L'ACI stima che ci siano circa 1,8 milioni i bambini interessati dal provvedimento però i dispositivi in commercio sono solo circa 250mila.

Come mettersi in regola? I suggerimenti da Amazon

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK