San Salvo, dubbi della Asl sul forno crematorio “Manca il piano cimiteriale”

| di S. C.
| Categoria: Attualità
STAMPA

Prima battuta d'arresto per la realizzazione del forno crematorio di San Salvo. Il progetto ha suscitato criticità da parte della Asl durante la conferenza dei servizi, che si è tenuta in municipio. A destare i dubbi dell'azienda sanitaria è la mancanza di un piano cimiteriale, strumento di gestione e programmazione dei sistemi cimiteriali, fatto che ha lasciato sorpresi anche il sindaco Tiziana Magnacca e l'amministrazione comunale, "Come annunciato a maggio 2018, abbiamo intenzione di portare avanti il progetto per la costruzione del tempio crematorio nelle adiacenze del vecchio cimitero", spiega il sindaco Magnacca, "Si tratta di allargare la recinzione esterna del cimitero, una procedura più o meno complessa che può richiedere alcuni mesi di tempo". La struttura verrà realizzata in project financing, sarà moderna e funzionale per una pratica igienica ed ecologica che ridurrà gli spazi cimiteriali riservati al seppellimento. Secondo il sindaco "un servizio d’avanguardia nel rispetto della libertà di pensiero e di scelta dei cittadini per chi non vuole essere sepolto in maniera tradizionale”.

S. C.

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK