Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il piacere di condividere una passione

Degustazione di Vino Novello e Olio e.v.o. Nuovo all’Istituto Agrario Ridolfi Zimarino di Scerni

| di Luigi Vallone
| Categoria: Gusto | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Domenica 8 novembre, spinti dalla curiosità e dalla passione per il vino ed altri prodotti “genuini” del territorio, le delegazioni O.N.A.V. (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino) di  Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, ed i corsisti di “Calici di Cultura” dell’Università delle Tre Età di San Salvo, si sono ritrovati presso l’Istituto Agrario Ridolfi Zimarino di Scerni, per trascorrere una giornata di approfondimento e degustazione del “Vino Novello” e “dell’Olio Nuovo” (ma non solo).

La data prescelta dall’organizzatore Alberino D’Olimpio, delegato O.N.A.V. – CH e  docente dell’Università delle Tre Età, non è stata scelta a caso perché l’8 novembre 1876, una delibera del Comune di Scerni sanciva la nascita dell’Istituto Agrario Ridolfi-Zimarino. 139 anni di studi, lavoro e passione raccontati da foto, libri e documenti, per preservare e migliorare il nostro territorio (vedi foto)

Accolti dal Dirigente scolastico Prof. Livio Tosone e dai docenti e tecnici, ai quali va un ringraziamento particolare per la grande disponibilità, il numeroso gruppo ha assistito alla presentazione dell’Istituto accompagnata da una emozionante collezione fotografica che ha ripercorso la vita dei ragazzi, il lavoro svolto, le sperimentazioni e le innovazioni introdotte dalla fine dell’800 ai giorni nostri.

Terminata la presentazione, il Prof. Gattafoni ha accompagnato i presenti al frantoio per mostrare e spiegare le fasi della lavorazione dell’olio, dalla frangitura alla gremolatura per passare poi alla spremitura e separazione. Anche qui non sono mancate domande e curiosità. L’olio appena ottenuto è stato degustato sia “puro” che abbinato al pane fresco preparato per l’occasione.

Impossibile descrivere gli antichi sapori ed i profumi provenienti dal frantoio e dalla vegetazione circostante, esaltati dal tepore di una assolata giornata d’autunno!.

Dal frantoio alla cantina con il Prof. Carmine De Iure, Enologo e segretario Assoenologi Abruzzo e Molise, ed il tecnico di cantina Luzio Nelli, per la degustazione del Novello.

Con dovizia di particolari, Il Professore ha illustrato le varie fasi della preparazione del Vino Novello, ottenuto attraverso la macerazione carbonica dei grappoli ancora interi ed integri, (da non confondersi con il Vino Nuovo ottenuto dalla fermentazione tradizionale) ed ha risposto alle numerose domande poste dai partecipanti che hanno ricambiato con i complimenti per l’alta qualità dei vini 2015 degustati in anteprima (Cortese, Pinot Grigio, Novello, Cerasuolo e Montepulciano).

Dopo le foto di rito, non poteva mancare un pranzo all’altezza dell’evento e l’Agriturismo Fattoria dell’Uliveto di Scerni, sede dell’Accademia della Ventricina del Vastese, ha soddisfatto appieno le aspettative! Un menù ricco di prodotti genuini accompagnati dal Novello e Montepulciano d’Abruzzo dell’Istituto Tecnico Agrario Cosimo Ridolfi.

Il corso di divulgazione e formazione della cultura enoica - ci sipega  il docente D’Olimpio - è un primo passo per affacciarsi  al mondo della degustazione del vino ed apprenderne le tecniche di base. E’ un corso che vuole educare al bere ed a scegliere prodotti sani che non sempre si rivelano costosi ma che sono il frutto di un lavoro di alta qualità.

Saper apprezzare un bicchiere di vino cogliendone le diverse sfaccettature, dal colore al profumo al sapore, è molto più che bere. E’ un viaggio nei territori vocati, dove si lavora incessantemente per sfruttare  tutti i fattori ambientali che conferiscono al vino quelle caratteristiche che lo rendono unico per quel territorio”.   

La giornata ha avuto come protagonista il territorio di Scerni. Presto ne scopriremo altri…

Prima dei saluti, i ringraziamenti degli organizzatori e le parole della Vice-Delegata ONAV Sig.ra Angela Pomponio: “Negli ultimi anni, molti giovani hanno mostrato un crescente interesse per il vino e l’enogastronomia. E’ pertanto un dovere dell’ONAV promuovere eventi che educhino i nostri giovani e non solo, per limitare gli abusi di alcool ed indirizzare i consumatori verso scelte che prediligono il territorio e la qualità dei prodotti".

A questo proposito, il Preside  Tosone sta valutando la possibilità di promuovere un corso O.N.A.V. volto al conseguimento della “Patente di Assaggiatori di Vino” riservato sia agli alunni dell’Istituto che a terzi. Da sempre, infatti, l’Associazione riserva un’attenzione particolare alla realtà giovanile per un approccio corretto, ragionato e consapevole verso questa pregevole bevanda.

Da segnalare infine lo spaccio aziendale per coloro che volessero acquistare vini e olio direttamente dal produttore. Sig. Luzio: 339 4630768

Luigi Vallone

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK