Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

“Paste e fasciule” (sagne e fagioli)

Le ricette dei contadini della provincia di Chieti

| di Maria Napolitano
| Categoria: Gusto | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Si è sempre detto che “i legumi è la carne dei poveri”. Infatti vantano proprietà nutrizionali che li rendono egregi sostituti dei secondi di origine animale, con il vantaggio di costare pochissimo.

I legumi venivano utilizzati in ogni stagione. Solitamente dopo essere stati selezionati e lavati venivano messi in ammollo la sera precedente e poi la mattina venivano cotti con acqua dentro la pignata di coccio circondata di brace in un angolo di camino. I tempi di cottura erano piuttosto dilatati. Era questo un compito delle nonne che restavano in casa quando gli altri andavano in campagna. Il modo migliore per gustare questi fagioli erano con un sugo (fatto con pomodori freschi durante la stagione estiva e salsa di pomodori negli altri periodi) semplice con olio d’oliva, aglio e basilico (o peperoncino a seconda della stagione) e dei maltagliati fatti in casa. L’amido della pasta e dei fagioli rilasciava una cremosità tutta particolare e ne faceva diventare un piatto davvero unico.

Le “Donne in Campo-Cia”, principale Associazione italiana di imprenditrici e donne dell’agricoltura, della provincia di Chieti hanno racchiuso le ricette della cucina tradizionale in una guida dal titolo “Il cuore della Rondinella” che si è aggiudicato il primo premio "Italia da conoscere, narrazione del territorio" promosso dall'Associazione Italiana del Libro in collaborazione con il sistema Res Tipica. Per riscoprire queste ricette semplici e salutari, sansalvo.net propone ogni mercoledì una di queste ricette. Ecco la quindicesima ricetta, sagne e fagioli.

Ingredienti e dosi per 4 persone

300 grammi di fagioli fagioli, 300 grammi di pasta fresca fatta in casa, salsa di pomodoro, aglio peperoncino e olio d’oliva

Procedimento

In un tegame soffriggere aglio e peperoncino. Aggiungere la salsa e quando giunge a bollore i fagioli lessi. Preparare la sfoglia con farina di grano duro, acqua e un pizzico di sale, tagliarla a quadretti e lessarli in abbondante acqua salata. Una volta cotti condire con il sugo di fagioli.

Maria Napolitano

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK