Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pasta, aglio, olio e peperoncino, un piatto semplice, veloce ed economico

| di Maria Napolitano
| Categoria: Gusto | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

I giorni di festa, con grande tristezza di tutti, volgono al termine. Non a caso si dice “l’ Epifania, ogni festa porta via”.

Le feste natalizie sono le occasioni giuste per condividere momenti di spensieratezza e di gioia con parenti e amici a cui si vuole bene. Per molti diventano anche il motivo per tornare al paese di origine dove vivono ancora i propri cari.

In questo stare insieme le grandi abbuffate non mancano e ce ne sono per tutti i gusti!

Ci attende ancora un’ultima festa, l’Epifania che si riferisce alla manifestazione di Gesù ai Re Magi. Dopo, tutti a dieta?

E perché no anche con una semplice spaghettata con aglio, olio e peperoncino da cucinare anche il giorno prima della festa “per mantenersi un pochino leggeri”.

Spaghetti, aglio, olio e peperoncino è un piatto molto amato perché è veloce (il tempo di bollire l’acqua e qualche minuto ancora per cucinare gli spaghetti), semplice (non richiede particolari procedimenti ed è composto solo con tre ingredienti, più il sale per l’acqua) ed economico (con un euro, massimo due euro, ci possono mangiare anche sei persone).

Il segreto di questo piatto sta nell’utilizzare degli spaghettini cotti al dente in modo che riescano ad esaltare il gusto di tre ingredienti semplici ed essenziali che solitamente non mancano mai nelle case degli italiani.

Anche se si hanno ospiti all’ultimo minuto, è un piatto perfetto che di sicuro non fa fare brutta figura e dà sapore alla bella compagnia soprattutto perché non è impegnativo.

Fino a qualche decennio fa era tradizione concludere un matrimonio con una bella spaghettata, aglio olio e peperoncino a casa degli sposi. E ovviamente era la sposa che doveva cucinare (a volte anche alle tre di notte) per lo sposo e per gli amici e i parenti che ancora avevano voglia di festeggiare o di “dare fastidio alla coppia”.

A garanzia della bontà di questo piatto ci sono anche le nostre nonne che dicevano che aglio, cipolla e peperoncino prevenivano le influenze.

Mia mamma la preparava in questo modo. Prediligeva marche di spaghettini che si cucinavano tra i 3 e i 5 minuti massimo. Appena buttava la pasta (per 6 persone erano sufficienti 500 grammi) in acqua salata bollente, cominciava anche a soffriggere a fuoco bassissimo un paio di piccoli spicchi di aglio rosso e peperoncino “sette fratelli” (oggi per gli amanti di gusti molto piccanti ci sono anche “i messicani”) in un dito di olio extra-vergine di oliva. Appena vedeva che gli spaghetti cominciavano a piegarsi, alzava la fiamma della padella del condimento e ci buttava la pasta leggermente colante. La girava per amalgamare i vari sapori ed il piatto era bello che pronto!

Maria Napolitano

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK