Chiacchiere, dolce tipico di carnevale, nate nella Roma antica

| di Redazione
| Categoria: Gusto
STAMPA

Le chiacchiere sono un dolce tipico di carnevale ma che spesso viene preparato e gustato durante tutto l’anno per la semplicità degli ingredienti.

Secondo molti storici le origini delle chiacchiere vanno fatte risalire all'epoca romana. Erano dolci a base di farina e uova che venivano fritti nello strutto di maiale. Erano destinati a durare per tutto il periodo di Quaresima.
In seguito si sono diffusi in tutto il mondo in diverse varianti e assumendo anche diversi nomi: in Piemonte e in Liguria bugie, in Lombardia gale, in Toscana cenci, in Emilia Romagna rosoni o sfrappole, a Venezia galani, nelle Marche sfrappe , in Abruzzo cioffe, in Molise cunchielli, guanti in Calabria e maraviglias in Sardegna.

Gli ingredienti:

 500 grammi di farina

 100 grammi di zucchero

 50 grammi di burro

 1 uovo intero

 2 tuorli

 mezzo bicchiere di vino bianco

 1 cucchiaio di rhum

 una bustina di vanillina

 buccia grattuggiata di un limone

 zucchero a velo per cospargere

 un pò di lievito per dolci

 

La preparazione:

Impastare tutti gli ingredienti, farne un panetto e lasciare ripisare per almeno una mezzoretta avvolta in una pellicola. Tirare la sfoglia con una macchinetta della pasta con un numero che la faccia diventare molto sottile. Piegare e ripassare più volte alla macchinetta in modo che quando si cucinano si possano creare delle bolle d'aria. Ricavare delle striscie a formare nodi. Friggere e cospargere con dello zucchero a velo. 

Buon appetito!

 

Redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK