Oggi il Consiglio a Schiavi. Le 'beghe' tra Piluso e Fiorito potrebbero infiammare la seduta

| di a cura della redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA
SCHIAVI DI ABRUZZO - E' stato convocato per le ore sedici di oggi il Consiglio comunale del piccolo centro montano del Vastese Solo quattro i punti all'ordine del giorno: esame ed approvazione dei verbali della seduta precedente; ratifica della delibera di giunta con la quale si è apportata una 'variazione al bilancio di esercizio finanziario 2008'; la salvaguardia degli equilibri di bilancio e l'approvazione dello statuto della convenzione dell'ente d'ambito numero 4 'Chietino'. A prescindere dai contenuti degli argomenti in scaletta, si tratta di un Consiglio comunale particolarmente atteso nel centro montano, visto che è il primo dopo le dimissioni del vicesindaco Luciano Piluso. L'esponente politico, vero 'cervello' e 'braccio esecutivo' dell'amministrazione Sciarra, ha dovuto lasciare la carica di vice dopo l'ingresso, nei mesi scorsi, in Consiglio regionale in sostituzione di Cesarone, il compagno di partito socialista implicato nell'indagine sulla Sanità in Abruzzo. In seguito a queste dimissioni un piccolo 'caso' politico è nato in paese, atteso che nessun assessore ha preso il posto di Piluso. Durante la festa de L'Unità, l'assessore Ernesto Fiorito, in qualche modo 'aspirante' alla carica di vice, ha manifestato pubblicamente tutto il suo disappunto per la decisione imposta da Piluso. ''E' solo il sindaco che può e deve decidere'', ha tuonato in pubblica piazza l'assessore Fiorito, reclamando, in qualche modo, la nomina a vicesindaco. Un 'caso' politico che ha finito per incrinare i già deboli rapporti interni alla maggioranza, in particolare quelli tra Piluso, rappresentante e leader dell'anima socialista, e Fiorito, segretario locale dei Ds. Pare che l'ex vicesindaco Piluso abbia posto il suo veto alla nomina di un successore alla seconda carica del comune. A breve il suo incarico come consigliere regionale cesserà, per effetto dello scioglimento anticipato dell'Emiciclo, e quasi sicuramente tornerà in possesso del suo ruolo di potente vicesindaco di Schiavi. Questa, secondo i più informati, la spiegazione della mancata sostituzione in Giunta. Anche i recenti episodi, rimbalzati sulla stampa locale, con il sindaco Sciarra assente durante una celebrazione ufficiale in parrocchia alla presenza del Vescovo, sembrano essere riconducibili a questa crisi intestina alla maggioranza. Alla celebrazione era presente infatti sia Piluso, in qualità di rappresentate della Regione, che l'assessore comunale Fiorito. Secondo indiscrezioni il sindaco Sciarra, assente quel giorno, non ha potuto delegare Fiorito ad indossare la fascia tricolore e dunque a rappresentare ufficialmente l'amministrazione comunale semplicemente per non irritare la sensibilità dell'ex (e futuro, ndr) vicesindaco Luciano Piluso. Nel corso della seduta di oggi pomeriggio queste 'beghe' politiche potrebbero emergere, i nodi venire al pettine, riscaldando gli animi dell'assise civica. http://francescobottone.splinder.com/

a cura della redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK