Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Neve e mosto cotto. Quanti ricordi!

| di Maria Napolitano
| Categoria: Tradizioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Che bella la neve! Ci offre la possibilità di vedere i luoghi del nostro quotidiano con occhi diversi. Un manto bianco che conferisce un bagliore e un candore davvero speciali. Una volta era un fenomeno molto più diffuso soprattutto nei paesi dell’entroterra. Negli ultimi anni "era" diventato quasi un fenomeno raro.

Oggi tendiamo a vedere soprattutto i disagi legati a questo evento naturale. Nonostante tecnologie avanzate che potrebbero far pensare che alcune conquiste sono dei pilastri su cui non si possono più fare a meno, molte famiglie hanno dovuto riattrezzarsi con candele, e indossare giacche pesanti e in casa e tanti altri accorgimenti per sopperire alla mancanza di energia elettrica e di tutto ciò che funziona solo con l’elettricità.

Eppure quando ero piccola ricordo che papà la vedeva quasi come una festa. “Ha angasciat”, era un’espressione per dire che la neve aveva attecchito, e non era di quella che restava solo di passaggio e non lasciava traccia. Gioiva come un bambino al vedere tetti e campagne coperte di quella caratteristica coltre bianca. Diceva “la neve disinfetta la terra”.

E quando mio nonno Nicola, originario di Casalanguida ma che viveva a Vasto, riusciva a venirci a trovare quando la neve era ancora fresca, ci faceva gustare una vera prelibatezza, neve e mosto cotto.

Maria Napolitano

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK