Abruzzo, torna a Cocullo il rito dei serpari

| Categoria: Tradizioni
STAMPA

Il Rito dei  Serpari, conosciuto anche come processione dei Serpari, si celebra ogni anno il Primo Maggio a Cocullo, paese in provincia de l’Aquila, in occasione della festa in onore di San Domenico Abate.
La tradizione vuole che San Domenico Abate, monaco benedettino che visse a Cocullo per sette anni, sia il santo che difende e protegge dal mal di denti, dalla rabbia e dal morso dei serpenti.

Il rito inizia già il mese prima, quando i “serpari” vanno a caccia di serpenti (non velenosi) che conservano poi in cassette di legno nutrendoli con topi morti e uova sode. Durante il giorno di festa, la statua di San Domenico viene trasportata in processione e addobbata con i serpenti, che alla fine della giornata vengono rimessi in libertà nel loro habitat selvatico. I Serpari consentono ai visitatori di toccare e maneggiare i serpenti prima della processione, che passa per le vie del paese accompagnata da canti popolari.

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK