Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pagamenti con carte: dall’UE stop agli extra e maggiori tutele per i consumatori

| di Elena Montaldi
| Categoria: Varie | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Stop agli extra nei pagamenti con le carte di debito o di credito: è questo il verdetto stabilito dall’Unione Europea in merito ai balzelli che vengono spesso applicati nello shopping online. È una notizia davvero molto positiva per i consumatori abituati agli acquisti elettronici: la Commissione Europea ha infatti deciso di andare loro incontro, promuovendo una nuova direttiva sui servizi di pagamento online. Si tratta, dunque, di una decisione che merita senza ombra di dubbio un utile approfondimento.

 

Commissione Europea: stop alle maggiorazioni online

 

La nuova direttiva sui servizi di pagamento rappresenta una vera e propria risposta pro-consumatore: la Commissione Europea ha infatti deciso di mettere dei forti paletti agli extra che, in molti paesi europei, vengono applicati durante le transazioni online. La suddetta direttiva, secondo le previsioni, porterà un risparmio negli acquisti su Internet pari a circa 550 milioni di euro annui. Gli acquirenti digitali, dunque, potranno godere di un fortissimo incentivo per l’utilizzo delle carte di credito per lo shopping elettronico. Non è finita qui: fra le altre conseguenze positive di questa direttiva, troviamo un intervento riguardante la sicurezza dei consumatori. La Commissione Europea ha infatti promosso una serie di interventi atti ad aumentare la protezione dei cittadini di fronte alle frodi elettroniche. Si parla nello specifico della franchigia da pagare in caso di frode nei pagamenti con carte di credito: prima a quota 150 euro, oggi stabilita a 50 euro.

 

La nuova direttiva: un incentivo per i consumatori

 

Come detto, le misure stabilite dalla Commissione Europea spingeranno i consumatori ad utilizzare sempre più spesso le carte di credito per i pagamenti online. I vantaggi per gli acquirenti sono difatti notevoli ed evidenti: dunque si parla di un incentivo per loro, che li spingerà con maggiore fiducia verso i pagamenti telematici. Fra le altre cose, oggi è molto più semplice dotarsi di una credit card, e lo si può fare anche attraverso Internet: sul web si trovano infatti alcuni istituti bancari, come CheBanca!, che permette di richiedere una carta di credito direttamente online. È una opzione che riduce i tempi di attesa e che snellisce non di poco le pratiche burocratiche per il correntista.

 

E-payments: l’effetto positivo sui negozi elettronici

 

L’aumento dei pagamenti elettronici avrà anche un notevole effetto positivo sul mondo degli e-commerce. Non a caso, gli ultimi dati dell’Osservatorio eCommerce B2C di Netcomm testimoniano una crescita pari al +14% in termini di vendite elettroniche. Cresce anche la percentuale dei consumatori che visita i negozi elettronici, stavolta nella misura del +1,6%. Anche le prospettive future di questo comparto appaiono molto positive: la direttiva europea causerà un inevitabile boost nelle vendite su Internet, innalzando i fatturati degli e-shop.

Elena Montaldi

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK