Il frutto del mese è il limone

| di Michele Daniele
| Categoria: Varie
STAMPA

Il nome comune limone si da sia alla pianta che al suo frutto,  In clima favorevole, il limone fiorisce e fruttifica due volte l'anno. La fioritura dura almeno due mesi e il frutto maturo può attendere altri due mesi sull'albero prima essere colto, il che favorisce una raccolta sistematica. La fioritura avuta in primavera produce i frutti migliori, e la sua raccolta avviene nei mesi invernali intesificandosi nel mese di Gennaio.

Il limone cresce bene ovunque, anche in terreni poveri pur prediligendo quelli fertili ma comunque ben drenati ( non sopporta i ristagni idrici); il Ph del terreno deve esssere compreso tra 6,5 e 7,5 ed è bene che vi sia buona presenza di sostanza organica, meglio evitatre suoli troppo argillosi o calcarei. 

MESSA A DIMORA:   Nelle regioni meridionali e nelle zone costiere di mare o di lago è possibile mettere a dimora le nuove piante in piena terra senza correre pericoli di danni da gelo. nelle altre regioni conviene invece allevare in vaso gli agrumi. nel caso si proceda alla messa a dimora in piena terra occore scavare una buca adeguata per contenere le radici della pianta  o il pane di terra; conviene sempre praticare uno scavo profondo e disporre sul fondo uno strato di letame da ricoprire poi con del terriccio e su questo adagiare le radici che non devono mai entrare in contatto diretto con il letame. Altra regola da rispettare è che la pianta dovrà essere interrata allla stessa profondità in cui si trovava in vivaio o nel vaso. nei giorni successivi bagnare quotidianamente per favorire l'adesione delle radici al terreno. In qualsiasi regione si operi conviene sempre mettere a dimora le piante in primavera.

CENNI DI POTATURA: Quando in vaso abbiamo piante giovani l'approccio migliore è di intervenire il meno possibile con i tagli perchè non è consigliabile frenare il loro rigoglio vegetativo dato che il risultato sarebbe favorire l'emissione di troppi germogli ritardando così l'entrata in produzione. Nei primi anni di coltivazione è importante potare in una maniera da formare la pianta con delle branche primarie che possono variare da 3 fino a 5/6, le ramificazioni in sovrannumero vanno soppresse alla base. Negli anni successivi è invece consigliabile sfoltire la pianta all'interno con l'asportazione di quei giovani rametti che si ostacolano e incrociano nella crescita; per il limone che tende a crescere in maniera assurgente si possono praticare cimature delle ramificazioni che si sono allungate oltre misura.

INNESTO: Il periodo migliore per praticare innnesti corrisponde ai mesi di Aprile-Maggio, ma è possibile anche operare in autunno compatibilmente con le condizioni climatiche.

Michele Daniele

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK