LA FESTA DI SAN NICOLA E L'AZIONE DI DON PIERO

| di Orazio di Stefano
| Categoria: Storia
STAMPA
Oggi, primo Giugno si festeggia il Santo di Bari e, come al solito, lo spettacolo della sera non deluderà le aspettative della Città. Si esibiranno, infatti, i Matia Bazar, noto gruppo musicale italiano, confermando quanto avviene ogni anno a S. Nicola, ossia la presenza di artisti conosciuti, a differenza di quanto accade nelle altre feste religiose (in cui non sempre cantano personaggi famosi). Quest'anno, poi, la festa assume un carattere particolare ed addirittura storico: RICORRE IL TRENTESIMO ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA PARROCCHIA. Nel 1973 a Don Piero Santoro, venticinquenne vastese, sacerdote appena nominato da Papa Paolo VI, viene affidata la costituenda seconda Parrocchia sansalvese, la cui costituzione è anch'essa l'effetto della crescita demografica ed urbanistica locale. Infatti il predetto nuovo Parroco amministrerà le anime che abitano oltre Via de Vito, fino ai confini con Cupello, quindi tutte le aree in espansione: zona Stingi, fine corso Garibaldi - Via Croce Grossa, futura 167. La Chiesa è quella che si affaccia con una facciata bellissima e storicamente di valore su corso Garibaldi; dietro alla stessa viene velocemente e spartanamente costruita l'abitazione e la sala parrocchiali, la cui nuova facciata, invece viene lasciata a grezzo ed è ancora oggi senza intonaco come la gran parte delle nuove costruzioni. A dimostrazione, forse, che il nuovo Parroco guardi al concreto o che nei fatti abbia assonanza con il suo popolo. Ben presto la nuova stanza parrocchiale, a piano terra, piena di libri e sedie, diventa il vero centro culturale della nuova S. Salvo. Sono anzitutto i giovani e i ragazzi, nati dal '50 in poi, ad essere coinvolti nelle innumerevoli iniziative di Don Piero, di cui di seguito rammentiamo quelle che ricordiamo maggiormente per averne fatto parte personalmente (ovviamente, come si vedrà, all' azione pastorale parteciperanno parrocchiani e cittadini di ogni età). Vengono organizzate: · Gite nei santuari, a Roma nell'anno Santo del'75, nei luoghi turistici (durante una di queste un pullman prende fuoco, cosa che non scoraggerà la partecipazione alle successive); · Campeggi estivi di quindici giorni (i primi a Castiglione Messer Marino e a Castel di Sangro); · Partecipazione ai campionati di calcio per pulcini, juniores ed allievi, con la mitica Società Sportiva AURORA; · Allenamenti e partite pomeridiane nel campetto sito proprio di fronte la sala parrocchiale (ove ora sorgono la piazza e la nuova Chiesa); · Biblioteca con prestito di libri in un locale a Via San Giuseppe (i ''bibliotecari'' sono gli stessi ragazzi della Parrocchia, che garantiscono ciascuno la propria presenza un pomeriggio della settimana); · Catechismo e riunioni dell'Azione Cattolica per ogni fascia di età; · Dibattiti in Chiesa su tematiche sociali quali la droga (con il gruppo Abele di Torino); · Riunioni di ogni tipo su aborto, eutanasia, Concilio Vaticano Secondo che, come detto, elevano il livello culturale del paese che sta diventando Città; · Feste di S. Nicola sempre più partecipate; Sperando di non dimenticarne molti, ma invitando gli eventuali non citati a darcene comunicazione, in modo che si possa rettificare il nostro sicuramente incompleto elenco, elenchiamo alcuni dei nostri coetanei (e quelli un po' più grandi) che frequentavano la Parrocchia circa trent'anni fa. Alcuni sono rimasti, molti se sono andati, altri sono tornati, ma tutti hanno imparato tanto da quella esperienza di vita a San Nicola o per meglio dire con Don Piero. · Raimondo e Mario Pascale, Massimo Di Bartolomeo, Franco Di Casoli, Corrado de Leonardis, Luigi Fontanelli, Antonio e Luciano Boschetti, Orazio Di Stefano, Franco Leone (ora sacerdote), Piergiuseppe Tilli, Marcello Di Nella. · Santino Di Rocco, Luigi Farina, Walter Bevilacqua, Vitale D'Achille, Nicola Mezzanotte, Tiziano Di Ludovico, Dino Di Fabio, Tonino Ialacci. · Giovannino Artese, Mario Codagnone, Romano Bolognese, Erminio Cardarella. Le ragazze che invece ricordiamo sono: Maria Giulia Moretta, Marisa D'Alfonso, Lorella Gattone, Claudia Ialacci, Pina de Francesco, Mariella e Nella Lanza. Ricordiamo anche uomini come Francesco di Casoli (primo sagrestano), Michele Mucilli (cantore), Dario Abbondanza (sportivo). Della società sportiva Aurora facevano parte gli ora defunti Luigi Di Ludovico e Giovanni Contarini.




Orazio di Stefano

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK