Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Adozioni in India, proposta di San Salvo.net e l'esempio di una donna di San Salvo

Condividi su:
Sansalvo.net si è dotata, da lungo tempo di un forum: mezzo di comunicazione interattivo, che permette contributi in sinergia da parte di noi utenti tutti. L'avventura venne inaugurata al pubblico mesi addietro, ponendo un invito alla riflessione sul concetto di 'salvanesità'. Armati dalle migliori intenzioni, il risultato è stato conflittuale. Si citava il dir.Raffaele Artese: San Salvo è fatta, ora bisogna fare i sansalvesi ... così abbiamo iniziato e questo abbiamo dedotto! Chiedendoci cosa farne di un forum, ci è sembrato che, fra le varie possibilità, avrebbe potuto proporsi come uno strumento di aggregazione. Adottare insieme dei bambini a distanza potrebbe essere una risposta oculata e nobile. Da forum/piazza virtuale/ potere del forum: ...un forum può davvero molto, se ogni uno ci mette un po' del suo ... anche adottare un bambino a distanza: siamo in 60, 1 euro a testa! E l'anno prossimo magari ne adottiamo 10 (...) la forza del forum sta nella comunione delle nostre intelligenze e del nostro tempo (...) siamo consapevoli che ci guadagneremmo comunque noi più di tutti, perchè il bambino nero ed il bambino colorato contraccambieranno ... Da forum/eventi/adozioni a distanza: ...se un utente volesse mandare il suo euro quale strumento dovrebbe utilizzare ? Quali sono le associazioni a cui noi dovremmo versare il 'raccolto' ? Una minima indagine ci ha posti di fronte ad un universo di soluzioni, tutte elevate e garantite da sigle quali FAO, UNICEF ... Proponiamo un progetto nostro, invece: raccogliamo fondi anche minimi e gestiamo direttamente il rapporto con una scuola! Questa è la proposta di sansalvo.net: tutti noi potremo organizzarci per seguire i bambini adottati in maniera diretta. Si potrebbe immaginare una sorta di gemellaggio con un paese dell'India (scelta non casuale), lì dove potremmo cominciare a progettare a turno le nostre vacanze, oltre tutto! L'adozione a distanza è un atto di solidarietà, offre un supporto economico a minori in difficoltà, affinché ricevano i beni primari, l'istruzione e le cure mediche di cui hanno bisogno, permettendo loro di crescere all'interno della famiglia d'origine. La procedura consiste nell'invio di una somma periodica. Le adozioni a dADOZIONE PERSONALE : è rivolta ad un unico bambino e può interessare un sostegno completo della sua crescita, finanziandone nutrizione, scuola, cure mediche. Può risolversi nella sola copertura delle spese scolastiche o può intendersi come sostentamento dell'intera sua famiglia ... ADOZIONE COMUNITARIA : viene adottata una intera classe, nel senso che ne vengono finanziate le spese scolastiche, oppure le spese generali o le sole sanitarie di una struttura di accoglienza. Ci avvarremo della esperienza diretta di una sansalvese, con la quale sarà possibile un confronto attraverso il forum.                 
Condividi su:

Seguici su Facebook