Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Folklore in mostra: La Transumanza d'Abruzzo

Condividi su:
Nelle vicinanze del-''la port d' la terre'', attrezzi da lavoro arcaici e innumerevoli oggetti antichi di ogni genere stanno a raccontarci un pezzo del nostro passato in un'esposizione a carattere monografico sul tema della transumanza in Abruzzo. La professoressa Angiolina Balduzzi ideatrice della mostra, sta lavorando allo scopo di trasformarla in un ''laboratorio'' permanente capace di sviluppare progetti di formazione in materia di ''storia locale'' e ''folklore abruzzese'', veri e propri moduli didattici all'interno dei corsi istituzionali di storia e letteratura presso gli istituti tecnici e i licei san salvesi e vastesi. La professoressa è dotata di una sconfinata fantasia e dal suo cilindro tira fuori anche la bella idea di un glossario figurato: -la foto dell'utensile, dell'oggetto in genere con la rispettiva nomenclatura e la sua traduzione dal dialetto all'italiano-, precisa. Un ''cardatore'' della lana di pecora, una ''caldaia'' e alcune formine per fare il formaggio, un attrezzo per tagliare il fieno, un altro per triturare i peperoni secchi, attrezzi da calzolaio (che lungo i tratturi aspettava i pastori per accomodare le loro scarpe),un ''crivello'' per la separazione dei legumi, un'edicola votiva (dove i pastori sostavano per pregare), un tavolo da lavoro del falegname (che barattava con formaggio e ricotta i servizi offerti al pastore), cesti per le olive; questi gli oggetti che i visitatori incontrano.
Condividi su:

Seguici su Facebook