Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

SAN SALVO e le Fontane!

Condividi su:
La fontana nella storia ha sempre avuto una duplice finalità, la funzione di distribuire acqua e la decorazione, in base a questi principi possiamo definirne due tipologie, la funzionale e la decorativa, in entrambi i casi è presente l'elemento aggregante, che fa gravitare la città attorno ad esse. In passato la funzionalità era fondamentale, vedi abbeveratoi e lavatoi che ovunque avevano un ruolo centrale nella società; il fattore estetico è successivo e con l'applicazione di fregi e decorazioni, trasforma le fontane in elementi urbani. Oggi non si realizzano più abbeveratoi e lavatoi, essendo venuta meno la loro funzione, resta il solo elemento decorativo che, aquista importanza dando senso alla fontana e rafforzando l'elemento aggregante, (più e bella, più è funzionale un'opera, maggiore è il piacere di viverla). San Salvo ha avuto ed ha tuttora sia opere funzionali che decorative, fra le prime ricordiamo la ''Fonte vecchia'' e la ''Fonte nuova'', esse intercettano acque sorgive locali, rendole fruibili, mentre le altre possiamo ritenerle decorative, ne è esempio la fontana di via Roma, nata come laghetto e rivista nel corso degli anni. Abbiamo avuto anche opere effimere, come le due fontane gemelle, realizzate negli anni '80, una in Piazza Aldo Moro e l'altra in Via Montegrappa, dalla prima non è mai zampillata acqua, la seconda era una cascata di muschi e licheni, dopo pochi anni sono state demolite. Due lavori meglio riusciti sono la fontana di Piazza A.de Gasperi e quella di Piazza San Vitale, entrambe pur non essendo dei capolavori né idrici e tantomeno artistici, si collocano architettonicamente in maniera corretta con il contesto urbano. La fontana di Piazza A.de Gasperi, dimensionalmente, non stona con la grande piazza anzi la riempie e la completa, dando un piacevole colpo d'occhio dalle vie d'accesso. La fontana in Piazza San Vitale col suo getto a scomparsa sotto il piano stradale, unisce l'aspetto decorativo del gioco d'acqua, alla funzionalità della piazza come momento di riunione.
Condividi su:

Seguici su Facebook