Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

IL VINO ABRUZZESE CONQUISTA I GIOVANI CONSUMATORI

Condividi su:
Dopo i primi giorni dedicati esclusivamente alla stampa e agli operatori, con l'apertura al pubblico è stata una domenica di grande affluenza alla fiera di Verona. Oltre 100 aziende abruzzesi partecipano a Vinitaly e Sol, i due saloni dedicati al vino e distillati e all'olio di oliva coordinati dall'Assessorato all'agricoltura della Regione Abruzzo, dall'Arssa e dal Centro Interno delle Camere di Commercio d'Abruzzo. ''Con questa edizione siamo certi di aver compiuto un ulteriore balzo in avanti nella promozione del territorio e dei nostri vini - ha commentato soddisfatto il direttore del Centro Interno Innocenzo Chieffo che da ben 30 anni accompagna le aziende abruzzesi a Vinitaly - visto che sono stati migliaia i visitatori italiani e stranieri in forte crescita che hanno affollato il padiglione Abruzzo tra i quali molti giovani appassionati probabilmente richiamati dai successi e dalla nuova notorietà dei nostri vini e dei nostri oli. Piacciono i rossi, ma un grande interesse dimostrano i bianchi autoctoni e il Cerasuolo''. Un grande plauso va anche al grande lavoro compiuto dai sommelier dell'Ais Abruzzo nel grande banco d'assaggio dell'Enoteca Regionale e dagli allievi e dai docenti dei 5 istituti alberghieri abruzzesi (L'Aquila, Roccaraso, Teramo e Villa S. Maria) che all'interno del ristorante Abruzzo nei primi quattro giorni di fiera sono stati letteralmente presi d'assalto e hanno servito complessivamente oltre 1000 pasti presentando il meglio della produzione agroalimentare e delle preparazioni gastronomiche tradizionali. Come consuetudine, la giornata domenicale è servita per far gustare i piatti vincitori del concorso ''Il Carraturo d'Oro 2008'' organizzato dalla Federazione italiana cuochi di Pescara: il carpaccio di pecora marinata alla menta con ricotta affumicata in crosta di puls, la zuppa di farro ai sapori del mare, il baccalà candito con pan cotto, olive e vellutata di basilico, il millefoglie di filetto di maiale con carciofi croccanti e mostocotto, il parrozzetto agli agrumi con salsa allo zafferano di L'Aquila e centerba, il tutto accompagnato dai vini e dagli oli regionali premiati nei rispettivi concorsi internazionali. Nutrita la squadra di cuochi salita a Verona, guidata dal presidente Lorenzo Pace e dal coordinatore Lucio D'Angelo e composta anche da Mario Rabottini, Michele Ottalevi, Vito Giansante, Gianluigi Carrozzi, Enzo Piccirilli, Rocco Di Federico ed Enea D'Amico
Condividi su:

Seguici su Facebook