“Popolo mio”, la tradizione sansalvese del carnevale

| di Marica Marietti e Vito Di Petta
| Categoria: Tradizioni
STAMPA

Nella cultura popolare sansalvese esistono delle rappresentazioni, delle mescaràte, ossia messe in scena in maschera in cui viene recitata e cantata una storia. Questo tipo di manifestazioni sono solitamente di carattere itinerante e vengono portate, quindi, a spasso per la città.

Una delle più note è quella di carnevale, dal titolo “popolo mio”. La memoria di questa rappresentazione è portata avanti principalmente dalla famiglia Ialacci che l’ha rispolverata, mettendola in scena nel 1980 e successivamente ben 20 anni dopo, nel 2020.
Ripercorriamo questa storia attraverso le immagini dell’ultima edizione.


Facci oggi lu pugginelle

Pi sta miscarata belle

Pi unore di sti zitelle

Li vuleme aricanta


Il colore del mio marito

Tutto falso è diventato

Da una febbre fu assalito

Bisogna il medico chiamà

 


E giacchè m’avete menato

E non mi avete ferito

Datemi tempo un solo momento

Quando faccio testamento

Quando faccio testamento

Della mia eredità

 


Popolo mio tutti piangete

Ca oggi more lu sciampagnole

Facetele oggi le funzioni

Ca non ma rivedete dumane

Mangiate carne e maccarune

Li fujarape za da sprecà

 


Muvetele sa carrozza

Purtatele a n’andre loche

Purchè j zi dà sfoche

A la moje di carnevale


Sta miscarata che seme cantate

La ialacceria l’ha comandato

Se tutto vada bene

L’anno venture ci arivedeme

 

Marica Marietti e Vito Di Petta

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK