Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

British Institutes: la storia di Cathy e della sua scuola

Corsi di lingua per tutte le età ad orari completamente gestibili

Condividi su:

In un modo in cui si parla sempre di globalizzazione imparare l'inglese e le lingue diventa una cosa fondamentale a tutte le età. Tuttavia è difficile nascere in Italia e conoscere a menadito, sin dai primi vagiti, un idioma che non sia l'italiano. Ecco perché per imparare una lingua differente occorre applicarsi e studiare magari in un ambiente reso familiare e quasi domestico, come quello che si trova all'interno del British Insitutes di San Salvo dove insegnanti qualificati e madrelingua insegnano con passione ad allievi di ogni età.

Per comprendere tutte le attività proposte siamo andati in via Pertini a parlare con colei che gestisce il polo sansalvese del British Insitutes, Cathy Ninni.
Prima di parlare delle diverse attività svolte ci siamo fatti raccontare cosa ha portato Cathy alla decisione di aprire una simile scuola sul nostro territorio. Partendo dall'inizio abbiamo scoperto che Cathy è nata e cresciuta in Francia, dove è rimasta sino all'età di quindici anni. Dal quel momento a causa di motivi familiari si è dovuta trasferire in Italia, precisamente a San Salvo, dove ha concluso gli studi diplomandosi. Viste le sue origini subito dopo la maturità collabora con scuole del territorio facendo delle ore di lettorato - essendo madrelingua francese - e, in seguito, si traferisce a Milano dove studia Tecniche della Comunicazione e dell'Informazione specializzandosi nell'insegnamento dell'italiano agli stranieri. Cathy resta diversi anni nel capoluogo lombardo fin quando non decide di tornare a San Salvo con l'idea, ben chiara sin dall'inizio, di aprire una scuola tutta sua, che non fosse però troppo simile a quelle canoniche. Intanto, nel periodo legato a quella che è la necessità di reperire informazioni per aprire la scuoal Cathy consegue un master a Pescara per interpreti e traduttori.

Non a caso si è parlato di una scuola particolare, per cathy infatti la scuola dovrebbe essere un luogo d'incontro dove tutti devono sentirsi a proprio agio come a casa, con la possibilità di sperimentare altri linguaggi. Anche per questo motivo - ci spiega - un'ora alla settimana lascio i miei allievi liberi di conversare, per l'arco di un'ora - nella lingua che stanno studiando, in modo tale da aumentarne anche la consapevolezza e la fluidità di linguaggio. Il mio intento principale - continua - è quello di annullare quasi del tutto le gerarchie interne aumentando così il senso gruppo e togliendo la 'cappa' creata dalla parola scuola. Tuttavia ciò non vuol dire che non ci siano insegnanti preparati e qualificati, anzi al contrario tutti i nostri docenti sono madrelingua e soprattutto sono preparati a gestire comunque una classe di allievi.

Infatti tutti i docenti vengono scelti attentamente e soprattutto hanno l'intenzione di far raggiungere un obiettivo tangibile a chiunque abbiano dinanzi. Anche per questo motivo ad inizio corso ogni insegnante stabilisce un punto di arrivo concordato. Obiettivo che in genere viene pienamente raggiunto ma soprattutto attestato dal rilascio del certificato internazionale ESOL riconosciuto in tutto il mondo.

Molti però potrebbero chiedersi, perché studiare l'inglese in una struttura del genere quando posso farlo a scuola o peggio devo impegnarci delle ore pomeridiane? La risposta è tanto banale quanto importante: a scuola si è costretti ad imparare qualcosa mentre al British Insitutes è come sentirsi a casa perché si può prendere il caffè e portare la tazza anche in giro per le stanze senza che nessuno impedisca di berlo in ogni momento e anche perché oltre all'inglese si può studiare il tedesco, il russo, il francese, lo spagnolo ed il cinese, senza considerare ch eci sono anche corsi di italiano per stranieri. Inoltre Cathy ci ha svelato che probabilmente da settembre si potrà studiare anche il giapponese.
interessante si potrà dire ma quanto costa e che orari ci sono? Anche in questo caso non c'è spazio a dubbi giacché ogni lingua è insegnata, come 
accennato da docenti madrelingua, ed ha un costo piuttosto limitato e inoltre esistono classi per ogni età.

Non a caso c'è la Junior Academy dedicata ai bambini di età compresa tra i 2 e i 13 anni ai quali, spesso attraverso il gioco viene insegnata la lingua. Strettamente legata a questa prima opzione è l'asilo bilingue - di cui parleremo in un altro articolo - che può tranquillamente sostituire quello 'normale'. Ovviamente gli allievi non sono bambini e anche per questo il British Institutes accoglie persone di tutte le età gestendo il proprio calendario in base alle esigenze dello stesso alleivo soprattutto se si decide di seguire delle lezioni individuali. Per quanto riguarda le lezioni collettive invece anche queste vengono tenute in orari serali in base alle esigenze del gruppo. Ultima ma non per importanza, l'affiliazione con il corso di laurea in Lingue del SSML di Campobasso e per questo tutti gli studenti che decideranno di iscriversi a questo corso di laurea potranno seguire le lezioni anche qui a San Salvo con i docenti dell'Università stessa.

British Institutes tel. 346.6762460

email: sansalvo@britishinstitute.org

Sito Internet

Pagina Facebook

Condividi su:

Seguici su Facebook