Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Presentazione del libro di poesie “Nemesi”, dell’autore Nicola Centofanti.

Evento presso la Banca Bcc

Condividi su:
Presso la Sala della Bcc a San Salvo, Venerdì 15 Aprile, vi è stata la presentazione del libro di poesie “Nemesi”, dell’autore Nicola Centofanti. Nella parte iniziale dell’evento un momento musicale molto intenso con Enrica Di Martino al pianoforte, Domenico Di Stefano alla chitarra e Martina Valentini alla voce. In seguito è intervenuto il presidente della Bcc Nicola Valentini, che ha parlato della bravura di Centofanti e della dimensione malinconica percepita all’interno delle sue poesie. Successivamente il moderatore dell’incontro, Gabriele Bonifacio, ha dato la parola al dirigente dell’Itis di Vasto, l’ing. Rocco Ciafarone, che ha parlato del passaggio da un umanesimo letterario ad un umanesimo scientifico culminato infine in un umanesimo di tipo tecnologico. La professoressa Annamaria Mililli, che ha curato la prefazione del libro, nel suo intervento, ha parlato della necessità di rifondare l’uomo globalmente e della alchimia perfetta nell’arco temporale di venti anni della scrittura di Centofanti, tra la visione ideale giovanile e la dimensione della realtà. Ha poi elogiato l’autore di “Nemesi” per il coraggio messo nello scrivere poesie poiché per la docente, la poesia mette a nudo se stessi e costringe alla riflessione. In seguito Nicola Centofanti, dopo aver ringraziato le persone a lui vicine nel percorso della vita, ha messo in risalto il valore della condivisione tra le persone e ha affermato che con il passare del tempo le domande aumentano in maniera parallela con l’assenza di certezze. Centofanti, insieme ad un suo caro amico, ha poi recitato alcune significative poesie del libro affiancato dalla forza delle immagini. L’autore di “Nemesi” ha poi parlato della difficoltà della comunicazione odierna in un mondo frenetico e dell’importanza della poesia come momento di riflessione. Il moderatore dell’incontro Gabriele Bonifacio, ha in seguito dato la parola ad alcuni interventi del pubblico ricchi di spunti riflessivi in un dialogo aperto con Centofanti. Nel finale gli artisti musicisti hanno completato l’evento con musiche assai ricche di profondità, tra gli autori del repertorio Ivano Fossati, Fabrizio De Andrè e Norah Jones ed un testo della cantante Martina Valentini. Uno spettacolo al quale sono accorse tante persone, che hanno potuto percepire qualità poetica, culturale, musicale ed umana.
Condividi su:

Seguici su Facebook