Le scuole impegnate nel progetto di Vita e Solidarietà

Il prossimo obiettivo presentato durante la 'Festa dei padrini'

| di Maria Napolitano
| Categoria: Associazioni
STAMPA
printpreview

Nella sala parrocchiale di San Giuseppe, domenica pomeriggio c’è stata la presentazione dei luoghi e delle persone del prossimo progetto di Vita e Solidarietà: Elettrificazione e tettoia di accoglienza per il dispensario di Mpasa (Congo).
Questo dispensario è stato realizzato da Vita e Solidarietà ed è operativo dal 22 ottobre 2012; esso ospita una farmacia, un laboratorio di analisi, una sala per le visite, consultazioni e piccole medicazioni e una sala maternità. In una parte del filmato alcuni bambini venivano vaccinati sotto un albero di mango; si immagini questo momento in un giorno di pioggia. Purtroppo il dispensario è molto piccolo. L’associazione per questo vuole costruire una tettoia insieme a un passaggio coperto.
In questo dispensario ogni giorno nasce un bambino e la vita media delle persone non arriva a 50 anni. Inoltre, manca l’elettricità e si sta cercando un modo economico per concretizzare il progetto. La CEI ha stanziato 70.000 € per allargare il dispensario con un reparto di pediatria.
 
Rocchino Bucci e Ottavio hanno raccontato come vivono gli abitanti di Mpasa, della loro povertà, di come si litiga per un tozzo di pane, delle donne spesso oggetto di stupro, di quanto sia problematico spostarsi all’interno della città, di furgoni che dovrebbero essere una sorta di autobus omologati per 7/8 persone, ma che ne trasportano 30.
Le donne spesso partoriscono per strada o negli autobus, la sanità e l’istruzione sono appannaggio dei ricchi, i vigili per farsi ascoltare usano le barre di ferro anziché di gomma. Il prossimo 8 ottobre Rocchino e Ottavio saranno di nuovo in Africa.

Tra gli scopi dell’associazione c’è la valorizzazione dei giovani talenti del territorio e proprio in questo ambito alla Festa dei padrini sono stati presenti due giovani musicisti: il pianista Vincent Catalano e il violinista Anton Bianco che hanno allietato la serata con musica da camera suonando pezzi di Mozart, Schubert, Beethoven, Franck e Monti.

Il calendario 2015 che si intitola Ciclo e riciclo aiuterà a finanziare il suddetto progetto in Congo. I primi undici mesi sono stati rappresentati da intere classi che hanno partecipato a laboratori sul riciclo di materiali e poi elaborato un disegno di sintesi.
In quest’ottica l’Università delle tre età ha realizzato una collana esclusiva che ha poi donato all’associazione (primo premio della lotteria di beneficenza, della quale sono stati estratti i biglietti a fine serata). Ai partecipanti è stato dato un attestato di merito e una medaglietta per tutti i bambini che hanno partecipato. L’ultimo mese sintetizza la mission dell’associazione. Sono state coinvolte le scuole di San Salvo, Vasto, Chieuti e Ripa Teatina. Il calendario è poi stato arricchito con le ricette dello Sri Lanka.

Maria Napolitano

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK