Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il pallone che unisce

Bella partita, quella disputata venerdì sera al campo di via Stingi

Condividi su:

Ieri sera presso lo stadio di via Stingi si è disputata una partita di “Calcio solidale” tra i rifugiati dei centri di accoglienza di San Salvo e di Lentella (squadra con la maglia gialla) da una parte e la parrocchia di San Nicola e i ragazzi del centro Papa Giovanni XXIII di Vasto (squadra con la maglia bordeaux) dall'altra.

L'idea dell'evento è nata grazie alla “Festa del rifugiato” che si è svolta il 20 giugno scorso. Per organizzare la manifestazione molti volontari Gerico si sono recati presso i centri di accoglienza per fare le prove. Un giorno, uscendo dalla struttura, videro dei bambini giocare a pallone e nell'osservare come questa piccola sfera di cuoio riuscisse a unire i giocatori e a calamitare l'attenzione di chi li osservava, si accese una lampadina: “perchè non organizziamo una partita di calcio solidale con i ragazzi del centro?”. E siccome la parrocchia di San Nicola sta iniziando ad avviare un percorso di collaborazione con il centro Papa Giovanni XXIII di don Oreste Benzi, ha coinvolto in questo progetto anche loro.

Ed ecco che è nata la manifestazione di ieri sera, occasione di convivialità e di aggregazione per tutti. Tanti i giocatori di entrambe le suadre che si sono alternati sul campo.

La partita si è conclusa con un 4 a 1 in favore della squadra gialla. Un piccolo buffet offerto da entrambe le squadre ha creato altri momenti di convivialità per l'intera comitiva. Per l'occasione Lorenzo Saturni ha  rivestito il ruolo del dj e Auro Zelli quello del portiere. Negli intermezzi della partita e a sua conclusione sono scesi in campo anche i bambini che hanno gioito nel rincorrere a rimbalzar.si il pallone nel verde prato del campo di via Stingi.

All'evento erano presenti anche l'assessore Tonino Marcello e il presidente del Pd provinciale Gianni Cordisco.

Condividi su:

Seguici su Facebook