Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Le Uova AIL a sostegno della ricerca, San Salvo presente

Volontari in azione nella campagna raccolta fondi per la lotta contro le leucemie, i linfomi e il mieloma

redazione
Condividi su:
In questo fine settimana tornano le Uova AIL in più di 4 mila piazze italiane. Anche  San Salvo si “mobilita” con i volontari a sostegno della lotta contro le leucemie, i linfomi e il mieloma. 
Ogni Uovo custodisce un sogno! Sosteniamo AIL e la ricerca scientifica.

Le Uova di Pasqua dell’AIL tornano a colorare di speranza i sogni dei pazienti ematologici e quest’anno saranno ancora più riconoscibili, grazie ad un nuovo incarto, che racchiude l’impegno di sempre: donare un futuro ai sogni dei pazienti. Scegliendo di sostenerci con una donazione minima di 12 euro, potrai supportare la ricerca scientifica e l’assistenza ai malati e alle loro famiglie in tutta Italia.

Per scoprire dove trovare le Uova di Pasqua AIL:

  • dal 29 marzo è online l’elenco delle piazze dove potrai trovare i volontari AIL
  • puoi contattare la sezione provinciale AIL più vicina
  • puoi chiamare il numero 0670386060 attivo dal 29 marzo al 2 aprile

Ogni anno 33 mila persone ricevono una diagnosi di tumore del sangue e anche il 2022 non è diverso, perché le leucemie i linfomi e il mieloma non vanno in lockdown. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per:

  • sostenere la ricerca scientifica con oltre 200 progetti di ricerca in tutta Italia;
  • supportare il funzionamento di 105 Centri di Ematologia e di Trapianto di Cellule staminali;
  • promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.
  • finanziare le cure domiciliari per adulti e bambini. Sono 42 le sezioni provinciali AIL che erogano il servizio;
  • sostenere le case alloggio AIL, strutture situate nei pressi dei Centri Ematologici che accolgono i malati e i loro familiari costretti a spostarsi dal luogo di residenza per le cure. Sono 35 le sezioni provinciali che offrono il servizio,
  • finanziare servizi socio-assistenziali ogni anno in 64 province italiane.
Condividi su:

Seguici su Facebook