Il Movimento 5 Stelle denuncia l'affissione di manifesti elettorali negli spazi altrui

«Avvertiti i vigili, ma i manifesti sono ancora lì»

| di A cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview
La tregua pasquale è durata ben poco. Da martedì la città è stata invasa da santini e manifesti dell'esercito di candidati alle prossime amministrative. E, a quanto pare, non tutti rispettano le regole riguardo l'affissione. Il Movimento 5 Stelle, infatti, documenta con foto l'affissione negli spazi altrui da parte di Sinistra Ecologia e Libertà (la zona è quella della '167'). L'ordine di apparizione sulle schede elettorali vale anche per l'affissione negli spazi pubblici e il relativo sorteggio è stato effettuato la settimana scorsa a Vasto. Le irregolarità – com'è possibile vedere dalle foto – riguardano due spazi. In quelli dedicati ai candidati sindaco al numero 5 – assegnato a Tiziana Magnacca – è attaccato il manifesto «Ora tocca a noi». Negli spazi per le liste, sempre al numero 5 di 'proprietà' del Movimento 5 Stelle, c'è nuovamente un manifesto di Sel che recita «La sinistra che vince». Per la cronaca, a Sinistra Ecologia e Libertà, dopo il sorteggio, è stato assegnato il posto numero 12. I rappresentanti del Movimento 5 Stelle hanno denunciato l'accaduto ai vigili. La situazione, però, non è cambiata e sui manifesti del partito della coalizione di Di Stefano sono comparse delle fasce recanti la scritta «Abusivo».

A cura della redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK