Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Domani pomeriggio contro la capolista Sulmona assenti per squalifica nel San Salvo il solito Torres e Spagnuolo

L’ambiente della tifoseria biancazzurra è già surriscaldato

Condividi su:

Domani, ore 15, il San Salvo riceverà in casa il Sulmona, una delle squadre più forti del campionato.

La squadra ovidiana, che ha 7 punti più della squadra biancazzurra è reduce da 5 successi consecutivi.

Anzi, domenica scorsa, ha rifilato 5 gol allo sfortunato Capistrello.

Anche il San Salvo, dopo aver attraversato un periodo nerissimo, è in forte ripresa.

Le due vittorie consecutive, prima con alba Adriatica (1- 0) e poi con Sporting Ortona (1-0) parlano chiaramente.

Purtroppo, per questo importante macth, l’ allenatore Precali non potrà contare sugli squalificati Torres e Spagnuolo.  E’ un handicap troppo grosso per la squadra biancazzurra.

L’argentino, non è la prima volta che viene punito dalla Giustizia Sportiva.

Infatti, negli ultimi otto turni, è stato squalificato tre volte.

 Sono un po’ troppi?  Perché il centravanti non riflette quando gioca?

Giovedì  pomeriggio, i giocatori biancazzurri, hanno sostenuto il solito allenamento con i ragazzi della juniores.

E’ stato un test molto impegnativo e interessante.

“ Non ci volevano le squalifiche di Torres e di Spagnuolo - ha affermato  l’allenatore Precali  - “purtroppo dovrò ripensare la formazione da far scendere in campo contro il fortissimo Sulmona. Non sarà facile sostituire due giocatori così forti. Comunque, sono certissimo, che i sostituti saranno all’altezza del compito che a loro assegnerò”.

L’ambiente è già surriscaldato. Si prevede il pienone allo stadio “Bucci”.

“Il Sulmona è una grande squadra” - ha aggiunto l’allenatore croato - “ non per niente viene da 5 successi consecutivi. I miei ragazzi sono in forma smagliante. Sono convinto che gli ovidiani troveranno pane per i loro denti. Il nostro principale obiettivo è la salvezza. Pertanto, continueremo a lottare con grande impegno e forza, per raggiungere la metà prefissata”.

L’undici biancazzurro, ogni volta che è sceso  in campo contro le squadre blasonate, non ha mai avuto timori reverenziali.

Restiamo convinti, che i ragazzi di Precali, venderanno cara la pelle contro la corazzata ovidiana.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook