Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La Fim-Cisl resta il primo sindacato della Denso, delusa la Fiom-Cgil

Oggi la decisione del giudice del lavoro di Vasto

a cura della redazione
Condividi su:

La Fim-Cisl resta il primo sindacato all'interno della Denso. Lo ha deciso il giudice del lavoro di Vasto rigettando il ricorso della Fiom-Cgil. I fatti risalgono allo scorso luglio, quando la Fiom si affermò alle elezioni con la percentuale di voti più alta. Una norma sulla ripartizione dei seggi, però, ha dato più rappresentanti alla Fim-Cisl che, a differenza della Fiom, ha firmato il contratto nazionale.

Oggi all'interno della Rsu le quote di rappresentanza saranno così distribuite: 5 Fim-Cisl, 3 Fiom-Cgil, 2 Uilm-Uil e 2 Ugl).

Esultano i delegati della Cisl: «La commissione elettorale aveva regolarmente assegnato i seggi ai firmatari del contratto nazionale. Pertanto, la Fim-Cisl resta la prima forza sindacale in una delle maggiori aziende metalmeccaniche della regione. Ora invitiamo i nostri colleghi alla collaborazione sui problemi della Denso».

Critico, invece, Mario Codagnone, segretario provinciale Fiom: «Ci aspettavamo un altro tipo di sentenza, ma rispettiamo la decisione del giudice. Ora valuteremo se ci sono gli estremi per un ricorso. Per noi resta aperta la battaglia per una seria legge basati sui principi della democrazia. Non è possibile che il sindacato più votato abbia 3 rappresentanti e la Cisl 5. È come dire che chi vince arriva al secondo posto».

Condividi su:

Seguici su Facebook