Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Arrestato a San Salvo Marina l'uomo che sfregiò con l'acido l'avvocatessa di Urbino

Questa mattina blitz dei Carabinieri in un'abitazione della città

a cura della redazione
Condividi su:

È stato arrestato a San Salvo Marina, dai Carabinieri di Pesaro e Chieti, Rubin Talaban, l’albanese di 31 anni ricercato dal 16 aprile scorso dopo il ferimento con l’acido dell’avvocatessa di Urbino, Lucia Annibali.

L’uomo era nascosto in un’abitazione con due connazionali, arrestati per favoreggiamento, e si preparava a partire per l’Albania. I militari hanno circondato la casa e stamani, poco dopo le 5, è scattata l’irruzione.

Nell’alloggio i Carabinieri guidati dal comandante provinciale di Pesaro, colonnello Giuseppe Donnarumma, non hanno trovato armi ma una certa quantità di denaro. Talaban, originario di Scutari, è attualmente rinchiuso nel carcere di Chieti, a disposizione del Gip.

LA VENDETTA DELL’EX CONTRO LUCIA ANNIBALI – Secondo l’accusa sarebbe l’esecutore materiale dell’aggressione a Lucia Annibali, compiuta insieme a un secondo albanese, e preordinata dall’ex compagno della donna, l’avvocato Luca Varani, entrambi già arrestati. Il professionista avrebbe voluto vendicarsi di essere stato lasciato dalla collega, quando lei aveva scoperto che era già fidanzato da anni e in attesa di un figlio (fonte Ansa).

 

Fotoservizio: Ercole Michele d'Ercole

Condividi su:

Seguici su Facebook