Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

IL PAPA VENERDI' A MANOPPELLO, ATTESA NELLA DIOCESI DI CHIETI-VASTO

Condividi su:
Dalla leggenda alla storia: può avere questo significato o interpretazione la visita privata di Papa Benedetto XVI al santuario del Volto Santo di Manoppello venerdì 1 settembre, una sorta di ''toccata e fuga'' - è stato detto - che avrebbe potuto ispirare Johan Sebastian Bach. L'immagine del Volto di Gesù Cristo, quello impresso nel velo della Veronica (vera icona, sparita nel XVI secolo dalla Basilica di San Pietro, dov'era custodita) sulla strada del Calvario, sarebbe giunta prodigiosamente nel 1506 a Manoppello (si dice che un forestiero, che la religiosità popolare identifica con un Angelo, abbia consegnato al dottor Giacomo Antonio Leonelli un ''fardelletto'' dentro la chiesa di San Nicola, scomparendo poi alla sua vista in maniera misteriosa). Esattamente dopo 500 anni, nel 2006, venerata da un Pontefice di Santa Romana Chiesa, riceve dunque una consacrazione ufficiale. Una consacrazione auspicata dagli studi di padre Heinrich Pfeiffer, che hanno aperto una via scientifica alle ricerche su questa esclusiva testimonianza iconografica che l'arcivescovo di Chieti-Vasto, monsignor Bruno Forte, ha definito ''una preziosissima reliquia che corrisponde a tante testimonianze della tradizione cristiana, a cominciare dal fatto che, come padre Pfeiffer ha mostrato, il canone del volto di Cristo nell'iconografia orientale, sin dalle più antiche icone, corrisponde perfettamente a quest'immagine''. Una visita, quella papale, che era stata espressa come speranza già mesi addietro dallo stesso arcivescovo Forte: ''E' un desiderio - diceva monsignor Forte - dobbiamo pregare Dio che ci sia poi la possibilità di realizzarlo, tenendo conto che il Santo Padre ha naturalmente innumerevoli impegni e priorità nel servizio alla Chiesa; ma quello che certamente possiamo dire è che al Volto Santo si prega per Lui, con Lui, in profonda comunione e con tanto amore verso la Sua persona''. E tra gli innumerevoli impegni e priorità Benedetto XVI ha dunque trovato modo di inserire questa ''visita privata'' al Volto Santo di Manoppello, dando più forza alla credenza popolare che si tratti effettivamente della Veronica (vera icona) conservata in San Pietro e per vie misteriose finita a Manoppello, dov'è conservata dai frati francescani. Papa Benedetto XVI arriverà in elicottero dinanzi al santuario, alle falde della Maiella, a pochi passi da Manoppello, alle 9.45 del 1 settembre, salutato dalla folla di pellegrini giunti sul posto con gli autobus da varie località della diocesi di Chieti-Vasto e dai cittadini di Manoppello. E dal piazzale davanti al santuario ripartirà dopo essere stato raccolto in preghiera. La visita del Papa a Manoppello sarà trasmessa in diretta televisiva sulle reti regionali Trsp (visibile anche sul satellite) e Rete 8 e sui canali satellitari Sat 2000 e Telepace. Da Vasto e dai centri del circondario partiranno numerosi pellegrini già muniti di pass. L'organizzazione, infatti, consentirà solo a chi munito di autorizzazione di entrare nel territorio di Manoppello. Complessivamente saranno 140 i pullman - tutti provenienti da località della diocesi di Chieti-Vasto - che raggiungeranno Manoppello.
Condividi su:

Seguici su Facebook