Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Meno ordini: a ottobre possibile riduzione dei turni alla Pilkington

Importanti commesse 'volate' in Polonia

Condividi su:

Sarà un ottobre caratterizzato dai contratti di solidarietà quello della Pilkington. Se il picco produttivo di settembre ha fatto ben sperare, il prossimo mese le commesse caleranno. Attualmente le ore lavorative sono aumentate perché lo stabilimento presente in Polonia ha dirottato alcune produzioni su San Salvo. Passata l’ondata si tornerà ai livelli precedenti e, forse, ancora minori. Le difficoltà riguarderanno soprattutto i reparti dell’accoppiato.

Presto inizierà la produzione dei parabrezza per i nuovi modelli di Fiat Punto, Opel Astra e Ford Fiesta. Un ordine da oltre 6 e milioni di pezzi accalappiato dalla Pilkington polacca e fuggita dalle mani del sito sansalvese. Se per i dipendenti dei reparti che producono finestrini l’andazzo resta invariato, per gli altri si prospetta una riduzione consistente dell’orario di lavoro, tanto da far prevedere una rimodulazione dei turni. Lo spiega Emilio Di Cola (Cgil): «La commessa andata al sito polacco non significa che non siamo in grado di produrre parabrezza di qualità, ma evidentemente l’attribuzione dei prezzi per aggiudicarsi gli ordinativi poteva essere fatta meglio. È molto probabile, quindi, che a ottobre si passerà dagli attuali 4 turni a 3». Torna a farsi vivo, intanto, il sedicente gruppo di lavoratori che periodicamente denuncia presunte anomali all’interno dello stabilimento. Questa volta – secondo l’ultima segnalazione – alcuni interinali addetti alle pulizie opererebbero sulle linee produttive.

Netto Di Cola: «È assolutamente falso. Non è pensabile che un addetto delle pulizie possa mettere mano ai macchinari. Queste falsità non giovano al clima di unità necessario per andare avanti in un momento difficile».

Condividi su:

Seguici su Facebook