Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Tra giustificati e non viene meno il numero legale durante il consiglio

Il nono punto all'ordine del giorno da discutere nuovamente

Condividi su:

Il nono punto all'ordine del giorno del consiglio comunale di ieri (Riclassificazione area in Cd.a Stazione di proprietà del Consorzio di Bonifica destra Trigno - approvazione definitiva) ha visto per la prima volta venir meno il numero legale dell'assise civica nell'era Magnacca.
Nella maggioranza erano assenti Rino Maiale (che ha fatto pervenire una giustificazione nella quale spiegava i motivi familiari dell'assenza), il presidente del Consiglio comunale Eugenio Spadano (uscito per problemi con l'oggetto in discussione) e - soprattutto - Fabio Raspa.

Il giovane consigliere comunale (eletto nella Lista popolare di Spadano) a inizio seduta ha letto un comunicato con il quale ha ritirato le dimissioni dalla presidenza della commissione Affari sociali.
Non è sfuggito ai presenti in aula, però, che il suo compito da consigliere comunale, ieri, è terminato subito dopo. Raspa, infatti, non ha fornito delucidazioni sulle dimissioni dalla presidenza di una commissione al centro dell'ultima campagna elettorale (ha solo parlato di motivi politici), tanto meno ha spiegato cosa è cambiato per farlo tornare sui propri passi.
Dopo la comunicazione, Raspa ha lasciato l'aula non facendovi più ritorno e restando, inizialmente, nelle vicinanze del comune.

Con le contemporanee assenze di Maiale e Spadano, i consiglieri di opposizione sono usciti in blocco dall'aula facendo venir meno il numero legale. Oggi alle 15 le stesse forze di minoranza terranno una conferenza stampa.

La maggioranza, ovviamente, minimizza, ma se un proprio consigliere si presenta in aula solo per svolgere il compitino leggendo due righe due, abbandonando poi la seduta significa che il ritiro delle dimissioni ha risolto ben poco.

Condividi su:

Seguici su Facebook