Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Saverio Di Fiore confermato responsabile della Polizia municipale

Incarico fino al 31 dicembre 2013

Condividi su:

Il tenente Saverio Di Fiore è stato confermato dal sindaco Tiziana Magnacca (con il Decreto n. 41) a capo del servizio di Polizia municipale per altri tre mesi. Il provvedimento ha validità dal primo ottobre scorso al 31 dicembre 2013, «salvo che prima di tale data si provveda alla ristrutturazione della dotazione organica». L'incarico potrà essere prorogato.

LA 'TESTA' DEI VIGILI - Quello del comando dei Vigili urbani resta uno dei nodi ancora da sciogliere. Nell'ultimo consiglio comunale il primo cittadino sansalvese ha fatto intuire la volontà di ricollocare definitivamente a capo della struttura Benedetto Del Sindaco (l'ex comandante che ha perso il ricorso contro il Comune di San Salvo per lo spostamento in altri uffici e a luglio coinvolto nella recente indagine della Guardia di Finanza).

TENSIONI MAI SOPITE - Durante l'ultima seduta dell'assise civica sono stati nuovamente portati alla luce i problemi mai risolti all'interno della stazione sansalvese. In attesa che l'inchiesta giunga a conclusione, pare ci siano ancora dissidi interni e problemi organizzativi. Il consigliere di SanSalvoDemocratica, Domenico Di Stefano, ha reso noto che durante l'estate in 7 si sono rifiutati di svolgere il servizio notturno e 4 hanno chiesto il cambio di mansione. Inoltre, in 6 hanno erano assenti durante la Notte Bianca per malattia.
Su quest'ultima osservazione il sindaco Tiziana Magnacca ha rassicurato: «La malattia era certificata in tutti e sei i casi e a tutti abbiamo predisposto la visita fiscale. I medici avrebbero certificato il falso? Durante la Notte Bianca, comunque, il servizio è stato garantito e colgo l'occasione per ringraziare chi ha fatto il turno fino alle 5».

ARMAMENTI - Aderire al turno di notte - come spiegato dalla Magnacca durante lo stesso consiglio comunale - è facoltativo quando i Vigili urbani sono sprovvisti di armi. A tal proposito è del 20 settembre 2013 la determina che impegna la somma di 10mila euro per l'acquisto di «armi accessori e materiali vari per il servizio di Polizia municipale».

Condividi su:

Seguici su Facebook