Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Conferenza con fuori programma alla scuola 'Salvo D'Acquisto'

Un alunno aggredisce il professore di matematica

Condividi su:

Alla scuola secondaria di 1° Salvo D’Acquisto si è tenuto questa mattina il primo focus ‘Zero Rifiuti’ in occasione della XXIII Settimana della Cultura scientifica e tecnologica. La conferenza, presentata dal dirigente scolastico Anna Paola Sabatini, ha visto come oratori principali il consigliere regionale Nicola Argirò, l’ingegner Luigi Sammartino e l’ingegner  Pietro Antonio Buda, in rappresentanza del C.I.V.E.T.A (Consorzio intercomunale del vastese ecologia e tutela dell’ambiente).

GRAVE EPISODIO ALL’INIZIO - Dopo pochi minuti dall’inizio della conferenza, un alunno dell’ultimo anno della scuola secondaria di 1° grado ha spinto violentemente un professore di matematica alle spalle, rischiando di farlo ruzzolare lungo la rampa della palestra; subito dopo lo stesso ragazzo ha afferrato per la camicia il professore minacciandolo ripetutamente. Con l’aiuto dei collaboratori scolastici e degli altri insegnanti, l’alunno è stato allontanato e sul posto sono giunte le Forze dell’Ordine avvertite prontamente dell’accaduto.

RIPARTIRE DALL’EDUCAZIONE CIVICA – Tornata la calma, dinanzi a un pubblico composto di professori e alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di 1° grado, i relatori hanno illustrato le tecniche della raccolta differenziata per educare il cittadino futuro alla tutela dell’ambiente. Un particolare accento è stato posto sull’educazione civica che gli adulti di domani dovranno avere per il rispetto della propria città. Evidentemente bisogna ripartire da questa proprio all’interno delle scuole: oltre al grave episodio iniziale, gran parte degli alunni si è mostrata disinteressata disturbando anche quei compagni che cercavano di ascoltare le parole dei relatori. C’è ancora molto da fare su questo lato, magari anche attraverso iniziative che coinvolgano i giovani alunni in modo più attivo di una semplice conferenza.

Ben accolte, tuttavia, sono state le parole del consigliere comunale Nicola Argirò: «Viene molto più comodo alle famiglie portare il rifiuti alle sei di mattina, nelle zone industriali e artigianali, e gettarle in un punto abbandonato che fare la raccolta differenziata. Questi pochi lo fanno a danno dei molti che fanno il loro dovere. Non possiamo permetterci Vigili Urbani e Forze dell’Ordine che pattugliano giornalmente queste zone, altresì possiamo far recepire a voi cittadini di oggi e del domani che la raccolta differenziata è essenziale».
Di notevole importanza anche le parole dell’ingegner Luigi Sammartino: «Una possibile strategia a rifiuti zero non può che tenere conto degli anelli della raccolta dei rifiuti. Questi anelli fondamentali sono: il sistema di raccolta, ovvero la modalità con il quale vengono raccolti i rifiuti; l’attività di recupero; lavorare i rifiuti differenziati per produrre nuove materie. Altre intenzioni sono quelle di ridurre la produzione di rifiuti, invitare al riutilizzo e al riciclaggio e favorire l’acquisto di prodotti sfusi, come latte e acqua reperibile alla fontana ecologica».
Al termine della conferenza gli alunni interessati hanno posto ai relatori alcune domande sulla gestione dei rifiuti.

Condividi su:

Seguici su Facebook