'Nel cielo brilla una stella in più': l'ultimo saluto ad Antonio De Luca

I funerali dell'operaio 39enne morto in un incidente sul lavoro sulla Salerno-Reggio Calabria

| di a cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Dolore e commozione, stamattina, in occasione dei funerali di Antonio De Luca, l'operaio di 39 anni morto in un incidente sul lavoro avvenuto in una galleria dell'autostrada 'senza fine', la A3 Salerno-Reggio Calabria.

Nella chiesa di San Nicola a San Salvo è stato il parroco don Michele Carlucci a celebrare il rito funebre. Colmo il sacro tempio con tanta gente che si è voluta stringere allo scoramento di una famiglia così tristemente colpita, in particolare alla moglie ed ai due figli piccoli. A sorreggere la bara gli amici e i colleghi di lavoro di De Luca.

«Quando ho saputo la notizia - ha detto il parroco prima della funzione religiosa - ho ripensato a uno dei miei fratelli, morto anch'egli sul lavoro, ancora più giovane e con due figli, di cui uno sarebbe nato di lì a poco. Queste tragedie fanno sorgere tanti "perché?", è difficile trovare risposte. La morte non rispetta nessuna casa e nessuna età, prende chiunque, in qualunque situazione si trova. Pure nella tristezza continuiamo a dire "Sia fatta la tua volontà"».

I piccoli studenti della classe 1° A scuola media 'Salvo D'Acquisto', frequentata da uno dei figli, hanno indossato una maglietta bianca con la scritta «Nel cielo brilla una stella in più» esponendo lo striscione: «La tua storia è stata da esempio per tutti noi».

a cura della redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK