Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Caos Tasi: posticipati i termini di pagamento

Il sindaco: «Il Governo genera confusione»

a cura della redazione
Condividi su:

Si potrà pagare entro il 16 luglio, senza incorrere in alcuna sanzione né applicazione di interessi, la prima rata della Tasi al Comune di San Salvo in scadenza il 16 giugno.
Lo ha stabilito questa mattina la Giunta municipale dopo aver tenuto conto del decreto legge pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale che prevede disposizioni urgenti in materia di versamento della prima rata della Tasi per l’anno 2014. L’amministrazione comunale ritiene un comportamento non equo da parte del governo in materia fiscale per quei Comuni che hanno deliberato per tempo le tariffe Tasi.

In particolare il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, denuncia la situazione di massima confusione dell’esecutivo Renzi che «da una parte ha concesso 80 euro ad alcune categorie di lavoratori, dall’altra ha introdotto una maggiore tassazione a carico di tutti i cittadini. Senza tener conto delle continue modifiche, il più delle volte convulse, e schizzofreniche introdotte dalla legislazione statale di riferimento».

Per questa ragione «venendo incontro ai nostri concittadini – ha aggiunto il sindaco di San Salvo – sia per la confusione generata dal governo e tenendo conto delle difficoltà dei contribuenti di effettuare i pagamenti nei tempi stabiliti, abbiamo stabilito che si potrà pagare la prima rata della Tasi, in scadenza il 16 giugno entro il 16 luglio senza l’applicazione di sanzioni né interessi».

Condividi su:

Seguici su Facebook