Il Pd: «Sicurezza, Tiziana Magnacca ha fatto solo propaganda elettorale»

| di a cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

«Siamo sicuri che la Nostra Città è sicura?». È l'interrogativo del Partito Democratico che segue ai recenti furti. L'8 maggio scorso ignoti hanno svuotato gli espositori dell'Ottica Vision Is all'interno del centro commerciale 'Insieme', il 24 giugno è stata la volta della profumeria; tra il 22 e il 23 giugno, infine, il colpo a due appartamenti in via Francesco Paolo Tosti. 

Il circolo locale del Pd richiama, quindi, quanto era scritto in materia di sicurezza nel programma elettorale del sindaco Tiziana Magnacca:
«A "i fatti criminosi recenti evidenziano come la nostra cittadina non gode più della tranquillità di un tempo" seguivano 10 proposte per la "garanzia" della città e dei suoi cittadini.
È un estratto del programma amministrativo del candidato sindaco Tiziana Magnacca e delle liste ad essa collegate; attraverso quei punti programmatici si voleva assicurare ai cittadini una "quotidiana serenità".
Siamo sicuri?
La cronaca recente denuncia che alle intenzioni non sono seguite azioni quanto meno efficaci: "hanno sfondato la porta antipanico del Centro Commerciale Insieme con un'auto e poi hanno rubato all'interno della profumeria Lella Profumi, portando via una ingente quantità di prodotti. La porta sfondata è la stessa del colpo dell'otto maggio all'ottava Vision".
Due rapine in meno di due mesi: medie sudamericane.

E ancora:
"sono rientrati nel proprio appartamento e l'hanno trovato svaligiato; a far da contorno il classico subbuglio, segnale della visita indesiderata dei ladri. È successo nei giorni scorsi in via Francesco Paolo Tosti, nel quartiere 167, dove due appartamenti al terzo piano di un condominio sono stati presi di mira dai ladri".
Evidentemente no: non siamo sicuri!

Nel programma del sindaco Tiziana Magnacca si proponevano e propinavano interventi fermi e determinati, riorganizzazione e razionalizzazione della Polizia Municipale, massimizzazione della presenza di forze dell'ordine nei quartieri cittadini, lotta senza confine contro l'abusivismo commerciale, istituzione di vigilanza civica... e ora?

Prendiamo atto che quanto riportato fosse solo propaganda elettorale, confezionata con astuzia per fare leva sulla richiesta di prevenzione da parte dei cittadini.
Con il risultato tangibile che se allora era sufficiente una precisa prevenzione, ora è urgente una puntuale azione: s'è fatto in modo che le cronache cittadine si riempissero di fatti spiacevoli, che minano il lavoro dei commercianti e la tranquillità dei pensionati.

La situazione non è più tollerabile. Il Partito Democratico di San Salvo invita, pertanto, l'amministrazione comunale ad onorare il mandato ricevuto dai cittadini: amministrare la città, scongiurando quanto la rende insicura a danno di chi la abita. Di questo, ed altro, vorremmo essere sicuri!».

a cura della redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK