Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Wwf: «Contro le trivelle l'Abruzzo assuma la guida»

«D'Alfonso e i suoi creino task force»

Condividi su:

No alle trivelle: «L'Abruzzo assuma il ruolo di guida e faccia in modo che l'Italia cambi il suo piano energetico nazionale». A chiederlo il Wwf regionale in un incontro per fare il punto sul progetto Ombrina mare a largo delle coste teatine. «La Regione Abruzzo - ricorda il Wwf - ha tempo fino al 29 luglio per le osservazioni alla procedura di Autorizzazione integrata ambientale (Aia) avviata da Medoilgas. D'Alfonso e i suoi creino una task-force con competenze tecniche».

Il punto della situazione è stato fatto nel corso di una conferenza stampa, presenti il consigliere nazionale del Wwf, Dante Caserta, e il presidente regionale, Luciano Di Tizio. Con loro Loredana Pompilio, ricercatrice, e il docente Francesco Stoppa, entrambi del dipartimento di Scienze psicologiche, umanistiche e del territorio dell'Università 'D'Annunzio', i quali hanno evidenziato i «limiti» dell'impostazione dello studio di impatto presentato da Medoil, soprattutto per quanto riguarda i modelli di dispersione degli inquinanti in relazione ai dati meteorologici.

Condividi su:

Seguici su Facebook