Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Comune: «occorre più civiltà nel prendersi cura dei cani»

Condividi su:

L’amministrazione comunale sta impegnando risorse umane ed economiche per affrontare in maniera adeguata il problema della deiezione canina. Il Comune si è dotato di un apposito Regolamento  di Polizia e sicurezza urbana fissando delle norme di comportamento per i proprietari dei cani con l’obbligo di guinzaglio per il passeggio e della busta per la raccolta delle feci.

«Chiediamo uno sforzo di civiltà a coloro che hanno il piacere e la responsabilità di prendersi cura di un cane» sottolinea il sindaco Tiziana Magnacca. «Sporcare giardini pubblici e marciapiedi, prima ancora che essere vietato da regolamenti, è vietato dalle regole di convivenza civile e di rispetto della cosa pubblica e degli altri cittadini».

Sono state elevate già le prime multe ed è stata intensificata l’attività di controllo e di repressione della polizia municipale. Saranno collocate delle telecamere mobili e fisse in diversi punti della città per individuare i proprietari dei cani che trasgrediscono a queste elementari regole di comportamento.
«È impensabile – conclude il sindaco – che si possano avere tanti vigili urbani quanti sono i proprietari dei cani per sorvegliarli adeguatamente e multarli all’occorrenza. Basterebbe solo un po’ di coscienza civica e l’impegno di tutti per segnalare i trasgressori».
Tuttavia il Comune di San Salvo non è rimasto inerme. Si è dotato di un’area canina per consentire lo sgambamento: è un’area attrezzata realizzata dall’amministrazione comunale in via Stingi.

Condividi su:

Seguici su Facebook